venerdì 28 dicembre 2007

bestie marziane

In Tasmania, Tupaia e' stata evocata piu volte. Avrei voluto fare un post per chiederle parere, riguardo a ste meduse stronziformi trasparenti sulla spiaggia, in qualita' di protettrice delle creature bizzarre della terra, ma la connessione li'era pessima, e lo faccio ora.



A proposito di bestie bizzarre, ma certo che i registi americani di fantascienza non hanno inventato niente, eh?



3 commenti:

Tupaia ha detto...

Non ho la piu' pallida idea di cosa siano quelle bestie, non mi azzardo neanche a dire che sono meduse, visto che non vedo tentacoli...
Per me la Tasmania e' quanto di piu' vicino ci possa essere ad un mondo extraterrestre perche' li e' davvero TUTTO diverso, a cominciare dal cielo stellato. In Tasmania ho vissuto, infatti, dieci giorni in sindrome di Stendhal, ed immagino che anche tu stia vivendo sensazioni simili. Consiglio l'uso di un buon binocolo per gli uccelli. Buon viaggio e fai piu' foto che puoi, non e' escluso che tu me ne debba prestare qualcuna per il blog ;-P

Tupaia ha detto...

Comunque questi uccelli sono rapaci notturni imparentati coi caprimulghi

Palmiro Pangloss ha detto...

Chtorr anyone?