lunedì 10 dicembre 2007

men vo'

E va bene, lo ammetto.
Io dopodomani a quest'ora sono a Melbourne, in mezzo ai pinguini.
Anzi, sarò a cena con l'amica Mirna: è un viaggio che sogno da anni.

Il giro è questo, con puntata al festival di Woodford.



Vedrò amici cari e parenti mai conosciuti.



Il bambino vestito da marinaretto della foto ora ha ottant'anni, Roberto d'Australia, e io lo conoscerò. (e la seconda in alto da destra è mia nonna Eugenia, da cui ho ereditato lo sguardo truce)

Non so se scriverò, dipende da quanto sono ingorgati gli internet point, e soprattutto da quanto essere in un altro mondo sia estraniante o stimolante, rispetto alla routine internettiana.
Comunque, se non mi sciolgo per abuso di bellezze tasmane, non vengo divorata da un coccodrillo, non fuggo con un canguro o non vengo arrestata per passato limite d'età nell'uso degli di ostelli della gioventù, a metà gennaio son di nuovo qui.

6 commenti:

Tupaia ha detto...

Non posso dire che non ti invidio, ma ti auguro di divertirti e di vedere un sacco di quoll e di potoroos anche per me! Buon viaggio!

Anonimo ha detto...

ho diversi parenti a Melbourne. Mi hanno invitato un sacco di volte.

Azz, ci devo andare.

Come ti invidio!

Psalvus

rosalux ha detto...

x tupaia: in effetti per uno zoologo deve essere uno sballo, qui...

rosalux ha detto...

x psalvus:
come dice il saggio: attraversare la grande acqua!

mcicioni ha detto...

Ma qui le istruzioni sono quasi tutte in inglese!

Come scrivi bene, sarebbe cosi' bello se ti venisse voglia di scrivere qualche coccio rotto anche tu. E come mi piace il tuo lucsenritratto.

Buon soggiorno in Tasmania e un abbraccio,
Mirna

rosalux ha detto...

Ehila', Mirna, che bello leggerti qui, non me l'aspettavo, grazie!