martedì 25 marzo 2008

piccoli di porcospino


da questo blog.

18 commenti:

Psalvus ha detto...

Fantastici! L'hai fatta tu?

rosalux ha detto...

No, no, l'ho beccata in rete e ha scatenato un incontenibile desiderio di farla mia per sempre. Ora ho messo il link al sito derubato, e sono disposta ad andare in tribunale. :-)

MMAX ha detto...

Domanda: che vino si beve con lo spiedino di piccoli di porcospino?

Psalvus ha detto...

"Donna, partoriari con dolore"

se tanto mi da' tanto, povera porcospina ...

Palmiro Pangloss ha detto...

Un Syrah Porcupine Ridge sudafricano e' la morte sua.

ipazia ha detto...

splendidi eh? ne ho due in giardino, appena un po' più grandi :-)

ipazia

Anonimo ha detto...

Palmiro sei una delle poche certezze.
Ora la susseguente domanda è quanti spiedini costituiti da quanti piccoli di porcospino sono una porzione accettabile?
Chiaramente il trucco è impalarli in maniera tale che sfrigolino ancora vivi sulla griglia.

MMAX

rosalux ha detto...

x psalvus: non ci avevo pensato, in effetti...
x ipazia: aargh invidia! non invitare mai quel due orribili mostri di palmiro ed mmax a casa tua allora.

MMAX ha detto...

Rosa
Non ti impicciare

Ipazia
Un po' piu' grandi?
Ottimo due monoporzioni

Palmiro
Si va?

GNAM!

Palmiro Pangloss ha detto...

@MMAX: Per boccucce della nostra portata direi che 4 spiedini da 3 porcospinini l'uno costituiscono un buon antipasto. Impalarli e metterli vivi sulla griglia, o anche in una capace casseruola di rame con battuto di cipolla, sedano e carota, alloro ed una noce di burro, e' fondamentale.

@Rosa: una volta quando ancora vivevo nella dimora avita ne trovai 4 in un nido fatto sotto un cumulo di fascine, per giorni con mio fratello ed alcuni amici abbiamo rubato le uova nel pollaio per nutrire la famigliola di ricci. Poi c'hanno scoperto.

Palmiro Pangloss ha detto...

@Psalvus: gli spini sono morbidi.

tupaia ha detto...

Nel 2001 mi e' capitato di dover tenere per un po' una cucciolata di cinque, di quei cosi li. Erano rimasti orfani e la persona che li teneva stabilmente era via, quindi li ho allattati (ogni tre ore, notte e giorno) io per qualche tempo.
Purtroppo non sopravvissero, perche' la persona che se ne occupava gli dava il latte sbagliato e non li teneva abbastanza al caldo: peggio di mmax e palmiro :(
Per inciso, i tre della foto mi sembrano i ricci algerini, quelli che in italia si possono tenere legalmente come pet, perche' hanno le spine piu' sul grigio che sul marroncino come i ricci europei.
Per Mmax e Palmiro: ci berrei su un Sidi brahim del '94 e non ne farei spiedini. Li cuocerei spine e tutto sotto la cenere, come le patate al cartoccio.
Chi ha assaggiato i ricci mi dice che sono ottimi, con una carne bianca e delicata.

rosalux ha detto...

tupaia, ma questo tuo commento è da dottor jackill e mr hide!!!

tupaia ha detto...

Rosalux: non ho detto che li mangerei io (i ricci che avevo in giardino erano amorevolmente coccolati e nutriti col cibo dei gatti), ma non sono vegetariana e capisco chi non vede poi tanta differenza tra un tenero baby-riccio e un tenero agnellino.
P.S. Palmiro non so, ma Mmax se vedesse un baby riccio davvero ne avrebbe piu' cura che di mmatteo, altro che mangiarlo...

Palmiro Pangloss ha detto...

@Tupaia: La cottura tradizionale Rom e' alla creta, ma si parla di ricci adulti. Mai assaggiati, pero' l'istrice alle melograne e' ottima.

@MMAX: Se Ipa c'invita io ci sto.

MMAX ha detto...

Ottimo suggerimento Lisa.
Palmiro direi che ci siamo.

Palmiro Pangloss ha detto...

@Tupaia: Guarda che MMatteo non e' suo figlio, lo sta solo ingrassando per la locale sezione del PSBS (Partito Sionista Bolscevico Sanguinario)

MMAX ha detto...

Gnam!
Pesach è vicino.