sabato 29 marzo 2008

oh, bella coke, bella coke, bella coke coke coke

Leggo su "guerrilla radio" che c'è in giro una petizione da firmare per boicottare la coca-.cola, che avrebbe usato "bella ciao" per uno spot di una bibita (Acuario) in Messico e Argentina.
Ho amato moltissimo "bella ciao" delle mondine dal disco "bella ciao" di Giovanna Marini che ancora conservo religiosamente, e ho spesso e volentieri cantato, strimpellato, e ninnato mio figlio con la versione partigiana: troverei quindi piuttosto deprimente vederla associata alla vendita di un banale oggetto di consumo: la notizia però mi incuriosisce assai, e per tutt'altri motivi. Perchè suona - più che di profanazione - di bufala: ovviamente la storia può essere vera, e anzi, non mi stupirei affatto se lo fosse: noto solo che non si trova traccia del video su you tube o in internet, e quando si risale alla fonte, si fa una scoperta davvero pazzesca: secondo il medesimo sito che per primo ha lanciato l'allarmata notizia dell'atto di Vampirismo Multinazionale Folklorico (e impegnato energie per organizzare il boicottaggio) la fonte è la seguente: "anonimos televidentes".
Telespettatori anonimi.
Posso dire che sembra un po' poco, per lanciare una campagna dai toni infiammati? Il fatto che possa essere vera non significa che lo sia, è una differenza che penso sarebbe bene fosse chiara.
Comunque ho scritto a snopes, il sito che si occupa di leggende metropolitane, segnalando la notizia: di sicuro sulla coca-cola di leggende ne girano a bizzeffe (su snopes le cokelore è uno dei capitoli più cospicui) tanto che qualche dietrologo suppone che siano forme subdole di viral marketing inoculate dalla stessa compagnia per far parlare di se'. Ullah, che scoop: che i nostri infiammati combattenti sian pagati dalla famigerata bibita assassina?
Ci sono - per affermarlo - le stesse prove che esistono a tutt'ora dell'esistenza del jingle vampiro: io penso che più semplicemente i revolucionario da rete abbiano dimostrato ancora una volta di non avere ben chiara la regola aurea secondo la quale "alcune fonti anonime" equivale a "un cacchio di nessunissima fonte", e questo indipendentemente dal fatto che si tratti di una fola o meno: i "telespettatori anonimi" non sono una fonte neppure se dicono la verità.

Aggiungo un videino che ho girato in Australia, al festival di Woodford. Mi ha emozionato molto ritrovarla in quel contesto: Bella Ciao continua a camminare per il mondo, e questa - per me - è una ottima notizia. Coca Cola o no.

7 commenti:

Psalvus ha detto...

Tanti anni fa, nella Chiesa del Carmine, assistei a una lezione di Roberto Leydi su "Fiore di tomba", che e' poi la proto-bella ciao. Il motivo della canzone dunque e' res nullius, e ne possono fare quel che vogliono. Hanno dissacrato "here comes the sun", figurati BC...

Non c'entra molto, ma bisogna anche dire che, dal pdv dell'arrangiamento, BC e' quanto di piu' avvilente si possa dare. Quasi quanto il Mameli's Anthem. Per quest'ultimo io ci ho provato. Ma per Bella Ciao non ci proverei, neanche a pago ...

rosalux ha detto...

che *possano* fare quel che vogliono con BC è scontato, ma è altrettanto scontato il diritto a boicottare. Il punto del mio post però non è quello, mi turba il fatto che in rete una "notizia" diventi tale anche se la fonte è un anonimo.
Quanto a BC, io ci sono affezionata, e proprio information guerrilla ne ha pubblicato una versione tutt'altro che brutta: questa.

Palmiro Pangloss ha detto...

Per esperienza personale in Vietnam chi c'era durante la guerra e stava al nord consoce bella ciao. Comunque la canzone partigiana che piu' mi emoziona e' Pieta' l'e' morta.

guerrilla radio ha detto...

Hola Rosa,
se fosse davvero una bufola sarebbe la prima volta che ci cado dentro,
e, voglio dire, c'è sempre una prima volta.

I curatori di alterITA li ho contattati prima di spargere la notizia,
mi paiono in buona fede.

Se di bufola si tratta lo sapremo tra breve,
se non altro abbiamo trovato una scusa per riporre in primo piano le sconcezze che la multinazionale compie a danno dei diritti umani.

Vik

rosalux ha detto...

Vedi, Vik, io non credo che tu abbia colto minimamente il senso del mio post. Tu dichiari sulla presentazione del tuo blog un obiettivo grosso, anzi, di portata gigantesca: scrivi che "cerchi la verità". Io non lo scriverei neanche morta, perchè per quanto possa avere - e credimi, ce l'ho - convinzione in quello che dico e faccio, mi sentirei in imbarazzo a dichiarare un simile gigantesco obiettivo. So di essere di parte su praticamente tutto, e so che a volte per esempio è difficile ammettere verità che vanno contro il nostro sistema di idee. E' difficile cambiare idea, se si è affezionati a un modello. La "ricerca della verità" è una cosa terribilmente seria: quale verità si può ricercare, se già si pensa di conoscerla a monte? Tu invece dichiari proprio quello, ovvero, dichiari di voler ricercare...la verità. E questo dovrebbe - io credo - vederti impegnato in una grossa opera di scrematura e autocritica tra l'oggetto della tua ricerca e il tuo occhio che lo osserva in base ad un sistema di pregiudizi. E invece, però, - non ti poni neanche di striscio il problema delle fonti. E - ascolta - non te lo poni indipendentemente dal fatto che la cosa sia una bufala o meno, mi segui? Voglio dire, la risposta al mio post lo dimostra: infatti tu pensi che il punto sia se è vero o no che la coca usa bella ciao, ma il punto è che occorre - non dico prima di parlare - ma certamente prima di boicottare - controllare le fonti: una fonte anonima è l'inizio di una ricerca, non la fine! Ecco: come e perchè pensi che le cose - magari su temi ben più gravi di questo - che scrivi possano essere credibili, se non ti curi - e non ti curi - di controllare le fonti? Ma non prenderlo come un attacco personale, eh? Mi pare un problema generalizzato. Soprattutto da parte di chi è convinto a monte che le cose vadano in un certo modo. Di certo un cattolico non si preoccupa di cercare le fonti per la verginità della madonna. E' questo, il rapporto che tu hai con le tue convinzioni?

Flavio Base ha detto...

Le tue mutande sono a casa mia. Flavio.

rosalux ha detto...

x flavio base: hahhaaahahhahah