lunedì 30 giugno 2008

cibo per lucertole

video
Tupaia - o dea delle creature strane - com'è che le lucertole di tutto il mondo alla vista dell'umano scappano, mentre queste qua hanno la presunzione di cibarsi di te, tanto da non lasciarti prendere il sole senza aggredirti e morderti in continuazione?
Mi dicono che si tratta delle lucertole di malta: queste sono linosane, però.

10 commenti:

ipazia ha detto...

splendido!

gillipixel ha detto...

Una riflessione, riprendendo anche la precedente immagine felina: è curioso come in natura si siano formati questi micro-esempi di selvaggità, quasi dei piccoli promemoria tascabili di ataviche presenze ben più terrificanti...il micio, come ricordava Baudelaire (mi pare:-), è una mini-tigre da accarezzare, mentre in questi simpatici sauretti di casa nostra possiamo vedere i pro-nipotini del T-Rex, o i cuginetti del drago di San Giorgio :-) Bellissimo studio etologico in presa diretta, brava :-)

rosalux ha detto...

x gillipixel: ahhahahahha non ci avevo pensato, ma hai ragione, sono tanto i mici che le lucertole "promemoria tascabili di presenze ben più terrificanti" :-)

tupaia ha detto...

si, linosa e l'altra isola li vicino sono le uniche localita' in italia dove si trova la lucertola di malta. A Linosa, in particolare, il numero di queste lucertole e' molto elevato per via del piccolo spazio e dell'assenza di predatori. E come sempre accade ad animali che vivono in piccoli posti in assenza di predatori, anche queste lucertole evidentemente hanno perso la paura nei confronti dell'uomo, essendo loro al vertice della catena alimentare. Certamente a Malta si comportano in modo ben diverso.
Belle pero'!

MMAX ha detto...

Dovevi schiacciarla con un sasso.

rosalux ha detto...

x mmax: Giorgio in effetti non le sopportava, e ha provato a lapidarle per farle scappare con mia somma indignazione: a me fanno ridere moltissimo. Comunque il mal di denti ti mette di malumore: speriamo che l'antibiotico faccia effetto presto.

maus ha detto...

mmax è una bestia.

come insegna palmiro vanno fritte integre, altrimenti esce fuori l'amaro...

Palmiro Pangloss ha detto...

Se rispolvero la carabina ad aria compressa divento io il vertice della catena alimentare di Linosa. Non lo faccio solo perche' poi mi toccherebbe mangiare le lucertole.

tupaia ha detto...

P.S. magari e' un comportamento evoluzionisticamente pagante per loro aggredire piccoli competitori alimentari, tipo uccellini, e non vedono la differenza coi turisti

psalvus ha detto...

«Cosí come una lucertola è il riassunto di un coccodrillo, un tango è il riassunto di una vita». (Paolo Conte)

PS: ma perche' non te lo fai cavare, se e' il solito. Poi con una bella implantologia...