giovedì 10 settembre 2009

pokemon enciclopedici

Mi arriva un commento ad un mio vecchio post su wikipedia: un commento di protesta.
Dice, il commentatore, che alcune voci di Wiki italiana sono presidiate da gente incompetente e arrogante.
E così vado a dare un'occhiata a Perle Complottiste, che da un po' di tempo la tiene d'occhio, e scopro che per wiki italiana i pokemon sono enciclopedici, mentre le vittime di terrorismo no.
Ecco, Wikipedia è un'idea geniale, produrrà cose interessantissime, altrove, ma è - come il governo Italiano - il democraticissimo specchio di chi la presidia.
Quindi in Italia fa schifo.
E ora venitemi sotto a dire che sono una radicalchic esterofila e vetusta (ehy, yeah, per the young people essere di destra è un must, oh, yeah! I ggggiovani votano Berlusconi yeah! Che è fiiiiiiiigo!) che così facciamo due bei chiacchierini.

15 commenti:

Anonimo ha detto...

Ma che bella gente, che fa distinzione tra 'vittime del terrorismo' e 'vittime dei terroristi'; che 'it.wikipedia è la versione in italiano di wikipedia, non la versione italiana', mica puo' dilungarsi su tutti quelli che si trovavano nel posto sbagliato al momento sbagliato, a far d'intralcio alla rivoluzione proletaria che passava di la'.
Sono sempre quelli dei 'compagni che sbagliano', cosa ti credi?
Sono piu' morti loro dei morti di terrorismo, solo che nemmeno se ne accorgono.

Shylock

Yossarian ha detto...

"sono una radicalchic esterofila e vetusta"

Assolutamente no. Hai ragione, sono con te e Wikipedia italiana fa schifo.

Tuttavia, mi sembra di rilevare una contraddizione in termini:

Secondo te, le vittime delle BR (l'ho letto anch'io quel post), depennate dalla lista delle vittime del terrorismo, insieme ad altre piccole perle come le 'entries' di Wikipedia dedicate alle elezioni del 48 dove a quanto pare Stalin salvo' benevolmente l'Italia dicendo a Togliatti di non darsi alla lotta armata (fatto storicamente vero, ma non certo da attribuire alla bonta' d'animo di Stalin, quanto forse alle divisioni americane e inglesi ancora presenti, grazie al cielo, nel Belpaese), ecco dicevo, secondo te gli autori protagonisti di queste deliziose esegesi storiche, votano Berlusconi?

Sarebbe curioso davvero.

Io non credo che per i giovani sia di moda essere di destra, semmai e' di moda non essere di sinistra.

Li capisco e hanno tutta la mia solidarieta': dopo un annetto di assemblee e qualche mese passato a fare 'l'indiano metropolitano', mi resi conto che fra il Fronte della Gioventu' di quei fessi neofascisti, e tutta la baracca del 'Movimento', Loffa Continua' etc etc, dall'altra parte, avevo cominciato a soffrire di orchite e gli zebedei mi toccavano il suolo.

E le cose non andavano meglio col PCI.

Tromboni comunisti erano, e tromboni comunisti sono rimasti, nonostante le operazioni di cosmesi e le reazioni stizzite di quando li accusi di essere comunisti.

Guarda le trionfali accoglienze ricevute da Chavez a Venezia, con Mina' in lacrime per la presenza del Grande Timoniere del Venezuela e ali di folla osannante.

Fra l'altro se Chavez e Berlusconi si scambiassero i posti e i paesi, non credo che nessuno si accorgerebbe della differenza.

Sono gemelli separati alla nascita.

rosalux ha detto...

Sarei pronta a scommettere che si tratta di gente che non vota affatto, o che al più vota Diliberto (ergo vota Berlusconi).
Detto senza rancore per chi vive all'estero: come ti ho detto molte volte non voterei neanche io se non la dovessi mangiare, questa merda.

Ad ogni buon conto non è questo il punto: volevo mettere in discussione lo slogan che santifica tutto ciò che viene dal popolo/maggioranza/gggente, slogan di destra (oggi: un tempo il populismo era di sinistra) e molto di moda.
Il disprezzo per la cultura - culturame - che fa applaudire ad una amministrazione che caga sulla scuola o sulla ricerca - per intenderci - e applaude alle feste della Polizia di Alemanno o alle selezioni delle miss.

Anonimo ha detto...

Bof. La conventicola di wikisfigati che fa negazionismo sulle vittime del terrorismo non e' 'a'ggente'.
Anzi, sono convinti di fare cultura, loro.

Shylock

rosalux ha detto...

Che differenza c'è tra la commitiva che occupa la spiaggia come se fosse territorio privato con la radio a palla, mollando il paccozzo di monnezza a chi resta e la gente che presidia le voci di wikipedia come fossero roba privata, in cui depositare ciarpame ideologico? Che i primi votano Berlusconi e i secondi lo favoriscono con il non voto? E'irrisoria, come differenza: c'è lo stesso disprezzo per la cosa pubblica, da parte degli uni e degli altri: la stessa incapacità di adottare un modello cooperativo, la stessa arroganza nel considerare la cosa pubblica territorio di conquista. Sono proprio la stessa identica roba. Ma spiccicata, eh?

Yossarian ha detto...

@Rosa

"Detto senza rancore per chi vive all'estero: come ti ho detto molte volte non voterei neanche io se non la dovessi mangiare, questa merda."

E senza nessun rancore, ti riririspondo che sono andato via dall'Italia nel 2005, non nel 1954.

Ed era dal 2001 che non votavo.

Dal 1962 al 2005 mi pare di aver vissuto in un paese che si chiama Italia ( si chiama ancora cosi'?).

Non sono esattamente due mesi. La politica italiana credo di conoscerla bene. Vuoi dirmi che nel frattempo e' successo uno stravolgimento epocale? Coi tempi geologici della politica italiana?

Due mesi fa, quando sono tornato, non mi e' parso.


:-)

Sono tuttavia d'accordo sulla moda di 'essere o fare, i leghisti'.

Quelli proprio non li digerisco.

Anonimo ha detto...

What's 'modello cooperativo'?
E' chiaro che se qualcuno si ritrova per le mani un po' di potere, dalla tribu' giu' giu' fino alla community online, ne approfittera'.
O la vicenda Kilombo non ti ha insegnato niente, o stai riscoprendo l'acqua calda.
E poi tu parlavi di 'disprezzo per la cultura', mentre ti ripeto che costoro hanno come mission quella di _educare_ il popolo, spiegandogli le cose cosi' non si confonde e non gli vengono idee reazionarie come quella che, chissa' perche', se uno e' stato ammazzato da una banda di porci fascisti figli di troja (cit.), e' una vittima del fascismo.

Shylock

rosalux ha detto...

x yossarian: era solo per non litigare: dal 2001 al 2005 evidentemente hai avuto un comportamento elettorale del tutto analogo ai compagni filobrigatisti di cui sopra, allora:ovvero hai votato Berlusconi.

x shy: Ti faccio un esempio. Se vai in una spiaggia affollata in Francia ti sembra di essere solo. Non ti arrivano palle in faccia, non devi navigare tra gli schizzi di piscia dei pupi che 'so angioletti, non sei bombardato dalle radio, non pesti la merda di cane, e i cani ci sono ma non abbaiano. Il modello è quello di collaborare alla gestione di un posto pubblico, osservarne le regole e non considerarlo una terra di nessuno da predare o territorio da colonizzare. Con Wiki è la stessa identica roba: funziona quando si riconoscono delle regole comuni riguardo alle fonti, alla lingua italiana, al modo di gestire le discussioni. Se si riconosce la regola comune allora diventa possibile anche la gestione comune, e il progetto cresce migliorando, se lo si considera territorio da predare diventa semplicemente occasione per coltivare dei poterini e il prodotto fa cagare. Ma mi pare che tu sia molto italiano, nel tuo approccio con la "cosa pubblica".

Anonimo ha detto...

Manco per niente: all'estero mi adeguo subito e volentieri all'ordine e alla disciplina vigenti, qui se devo sopravvivere mi arrangio, ad esempio girando in bici con una spregiudicatezza che non sarebbe ne' opportuna ne' necessaria, in un Paese civile con vere piste ciclabili.
Quindi apprezzo anch'io le virtu' della cooperazione; prendo pero' atto che non ci sono le condizioni, in una realta' dove neppure le autorita' costituite sanno/vogliono imporre le regole.
Pero' tu mescoli entita' diverse (la mancanza di senso civico, il populismo, il complottismo), che non sono necessariamente sovrapponibili.
Probabilmente quei talebanini della disinformazione considerano un crimine evadere le tasse o parcheggiare in doppia fila (io doterei i vigili di RPG invece del blocchetto per le multe), ma sono prontissimi a pisciare sui morti e a violentare la realta' per adeguarla alle proprie convinzioni: i borghesucci cazzoni che giocavano alla rivoluzione andavano in giro ad ammazzare i nemici del Popolo, quindi chi fa fatica a rientrare nella descrizione e' un danno collaterale da spazzare sotto il tappeto et voila', il problema e' risolto, senza scomodare l'anarcocialtronismo locale.
Stalin non era italiano e non usava internet; anzi, sono convinto che non buttava nemmeno le cartacce per strada.

Shylock

Yossarian ha detto...

@Rosa

"x yossarian: era solo per non litigare:"

Coooome? Era proprio quello che speravo.

Non ti rivolgero' mai piu' la parola.

Ti stai rammollendo. Non sei piu' la Lucsemblog di una volta.

;-)

Dai Shylock, senza vis polemica,(a me fa male il fegato dover dare ragione a Rosa), ma sulla gestione di Wikipedia ha ragione da vendere.

rosalux ha detto...

x shy: nah, conosciuto personalmente capoccia dei cobas, che dopo avermela menata con la rivoluzione, i fedayn di stocazzo, il libretto rosso di mao e stalin era un bravo figliolo mi ha detto candidamente che si faceva tutti i giorni la strada da casa sua a scuola in corsia di emergenza: ne ho conosciuti mille: in questo mondo borghese per loro rispettare le regole è antirivoluzionario, altrochè...Occorre aspettare la rivoluzione.
Un po' come te che saresti bravo, se solo vivessi in un paese civile...

x yoss: ROTFL

Anonimo ha detto...

@Yos, io mica dico che wiki e' gestita bene. Dico solo che darne la colpa al berlusconismo asociale sbroc-sbroc e' fuorviante: trattasi invece della stessa farloccheide stalinista che si e' vista all'opera in Kilombo.
E non e' un fenomeno solo italiano: il conformismo ideologizzato e' fortissimo anche negli ambienti culturali e accademici d'oltrefrontiera.

@Rosa, fossero tutti 'bravi' come me vivremmo gia' in un Paese piu' civile di questo, sta' tranquilla.
Certo, questo significherebbe anche mettere al gabbio o espellere a calcinculo tanti tuoi protetti DSL (Diversamente Soggetti alle Leggi), come avviene infatti nei Paesi civili, dove non esiste la corte dei miracoli che si vede qui a tutte l'ore in pieno centro e dove invece in centro, periferia o contado, da mane a sera a notte fonda, si puo' girare tranquilli senza che nessuno t'importuni.
Eppure li' non ho mai visto squadroni della morte nazifascioleghisti all'opera.

Shylock

rosalux ha detto...

x shy: il conformismo ideologico radicale e il cinismo berlusconiano sono identici, speculari e reciprocamente funzionali: sono rottami di ideologie che di base ti consentono di cagare sulla cosa pubblica. Se tu non paghi le tasse perchè questa società è di merda o non le paghi perchè ritieni che la società sia un canaio dove devi mordere per primo dal mio punto di vista non cambia veramente un cazzo: stessa monnezza. Ovviamente a sinistra i radicali eversivi ci sono ma sono una minoranza assoluta e non rappresentano un cazzo (anche se - con l'astensionismo o col voto per partitucoli insignificanti hanno boicottato l'alternativa a B.) mentre questa destra è in gran parte eversiva e ad essere una minoranza sono le persone civili e i moderati.

Anonimo ha detto...

Si', va bene, Berlusconi e' brutto sporco e cattivo.
Ma continui a perdere di vista il problema concreto che hai sollevato tu stessa: a colonizzare wiki e normalizzarla al loro credo non sono i berlusconiani. E quelli che la pensano come i piccoli Winston orwelliani che trovano giusto e doveroso rimuovere i fatti scomodi dalla Storia sono molto piu' numerosi dei redattori di wiki, fidati. Del resto, se non trovassero consenso (almeno tacito) sarebbero seppelliti a scorregge come meritano. O no?
E poi non e' vero che si tratti di 'ideologie che di base ti consentono di cagare sulla cosa pubblica'. Per i marxisti lo Stato (o il Partito che vuol farsi Stato) e' tutto, l'individuo e' una cacchina tranquillamente calpestabile.
Sulla doppia morale, invece, sui vizi privati coltivati in opposizione alle pubbliche virtu', ti do ragione: ma questo si', e' un fenomeno non esclusivamente ma prettamente italiano (e cattolico).

Shylock

P.S. Parla a come badi, io le tasse le pago eccome (anche perche' non son mica un libero professionista come te, tie'). Ti facevo solo esempi, come la bicicletta, di quasi impossibilita' a mantenere comportamenti virtuosi in mezzo alla jungla senza essere stritolati.
O di sentirsi mona a essere gli unici o quasi, per esempio a riciclare separando scrupolosamente: poi apri il bidone e vedi che tutti gli altri hanno messo l'umido nei sacchetti di plastica, eccheccazzo.

rosalux ha detto...

Non è tanto una questione di destra/sinistra, ma di cronica incapacità di riconoscersi nelle regole. In questo senso è un vizio italiano, e non tanto "di sinistra" o "di destra": alla fine non contano più le fonti a cui fai riferimento ma quanta truppona riesci a mettere insieme, e quanto tempo online passi per cancellare la roba scritta da altri.