giovedì 28 maggio 2009

similitudini tra i razzistoni e la sinistra sbroc [cit]

Esistono delle curiosi similitudini negli argomenti - pascolando naturalmente tra quelli più tonti - dei razzistoni e della sinistra sbroc [cit: yossarian]

Tra i commenti - e non è la prima volta che sento praticare l'argomento tanto pirlesco - un signore mi chiede se io mi avvalgo di lavoro domestico, e ipotizzando che si tratti di mano d'opera straniera ritiene che io pratichi...lo schiavismo.

Analizziamo il principio informatore del tonto teorema.

Possiamo postulare due sottoprincipi che ne discendono a rigor di logica: chi pratica il tonto teorema mi faccia sapere in quale dei due si ritrova.

prima ipotesi:

I lavori umili sono per loro natura negativi e vergognosi, e affidarli a terzi è equiparabile allo schiavismo.

Dunque essi dovranno essere aboliti per decreto.

Le persone devono funzionare in base ad una rigorosa autarchia, aggiustandosi i loro tetti, spazzando i marciapiedi dove camminano. Nella società nuova dunque si andranno a formare delle turnazioni di tutta la cittadinanza atte a pulire le strade, le metropolitane, le case, aggiustare tetti, pulire spazzacamini, sgorgare le fognature.

seconda ipotesi:

I lavori umili esistono, possono sì essere affidati a terzi, ma solo ed esclusivamente a terzi di pari condizioni socioeconomiche, melaniniche, etniche, culturali, linguistiche e sessuali, per non dare l'impressione di voler discriminare.

Pertanto è consigliabile (se non obbligatorio) per un settentrionale astenersi dal farsi piastrellare il bagno da un meridionale: un italiano non potrà assumere colf straniere, un laureato non potrà farsi sgorgare da un lavandino da chi abbia solo un diploma superiore. Un professore universitario potrà assumere solo personale domestico pari per censo, livello sociale, colore della pelle, nazionalità, e livello di studio, e così un chirurgo, un impiegato o un dentista. In questo modo sarà possibile risolvere anche il problema delle badanti che tanto ci affligge: basterà infatti cercarle nell'albo degli avvocati.

E infine, per rispondere al tonto commentatore: certo che mi faccio aiutare a casa! Il mio sogno, se solo potessi permettermelo, sarebbe una governante - preferibilmente svizzera o altoatesina - a tempo pieno.

16 commenti:

Yossarian ha detto...

@Rosa: 'il problema delle badanti che tanto ci affligge: basterà infatti cercarle nell'albo degli avvocati.'

LOL, almeno avremmo dei laureati in legge che fanno un lavoro utile.
(Ora mi querelano in 50)

E comunque si', l'argomento e' pirlesco, sono d'accordo.

Anche mia madre (italiana e lombarda) ha una signora (italiana e lombarda) che fa le pulizie in casa. Non ci trovo nulla di strano.
la signora e' in regola e viene pagata in base a tariffe sindacali e non grazie al buon cuore filantropico della genitrice. Tempo fa mia madre ne aveva una russa (fra l'altro cucinava un borsc, la zuppa russa, da campeonatodo do mundo) e anche questa era in regola e prendeva lo stesso stipendio.

C'e' una bella differenza fra una persona che fa un 'lavoro umile', e gli schiavi neri in nero che raccolgono i pomodori in Campania.

Forse il tuo commentatore dovrebbe iniziare a pensare a quelli.

Gracias por la cit

rosalux ha detto...

"C'e' una bella differenza fra una persona che fa un 'lavoro umile', e gli schiavi neri in nero che raccolgono i pomodori in Campania."


Esatto. Ma quelli non li cita, perchè sono la prova evidente del fatto che i clandestini fanno parte del sistema (fondato sul lavoro nero) italiano, e non sono punto una "colpa" del buonismo di sinistra, come piace pensare a lui.

Anonimo ha detto...

Rosa, as usual, vorresti ridurre all'assurdo le argomentazioni altrui per camuffare le contraddizioni tue.
Intanto, non essere o fare la tonta, ché non ti si chiede d'imparare a fare l'idraulico o l'elettricista (credo sia persino illegale, farsi manomettere l'impianto elettrico da persone non qualificate): passare uno straccio o spolverare sei capace? Certo che sì e avresti anche il tempo: mica c'è bisogno di farsi i cazzi tuoi, basta vedere quanto ne passi in rete.
Però, siccome i soldi evidentemente ce l'hai, preferisci cazzeggiare su blog e ng e pagare qualcun altro per svolgere attività che, ritieni meno gratificanti.
E fin qui, niente di male, è il libero mercato: io mi faccio i cazzi miei, pago, quindi pretendo.
E allora, perché caghi il cazzo a me?

Poi, lo so benisssimo che ci sono anche italiani/e che fanno/farebbero gli stessi mestieri per cui tu preferisci non sporcarti le manine, anzi: io avrei potutto 'ereditare' la colf indigena dal proprietario precedente, che pensando di farmi un favore mi aveva lasciato i dati. Dopo un po', mi contattò pure lei, chiedendo se per caso 'avevamo bisogno'.
Con tutto ciò, per queste come per altre attività, gli italiani le farebbero pure più volentieri, se non ci fosse tutto questo dumping di manodopera importata _e spessissimo in nero_: sì perché tu ti ricordi del nero solo quando fa comodo a te.
E' concorrenza sleale, esattamente come quella dei cinesi che fanno sgobbare la gente nei laboratori giorno e notte per un piatto di riso.
E poi magari compri equo e solidale perché sennò sniff, i poveri moretti li sfruttano nelle piantagioni di caffè.

Infine, a ulteriore riprova che tu pretenderesti di ergerti a paladina di gente di cui non sai 'na cippa, ci sono _tantissime_ badanti diplomate e magari laureate, che ti credi?
Ma a te interessa solo che ti puliscano il culo.

Shylock

rosalux ha detto...

Dunque, l'impagabile Shy ha aggiunto un nuovo mattone alla logica ineccepibile del suo teorema.

Funziona così:è esecrabile che mano d'opera immigrata mi passi l'aspirapolvere mentre è lecito che mano d'opera immigrata gli piastrelli il bagno, e questo per il semplice motivo che io dovrei lavare i piatti, mentre lui non dovrebbe mettere le piastrelle.

Dunque il principio che ne scaturisce è: schiavista non è chi si avvale di mano d'opera di immigrati per effettuare lavori umili. Schiavista è invece chi si avvale di mano d'opera di immigrati per effettuare quei lavori umili che lui - per suoi motivi imperscrutabili - ha deciso di farsi in proprio (o di far fare alla sua donna, questo naturalmente non è dato sapere).

Il nesso tra questi concetti è cosa su cui ci si può scervellare per giorni, e su cui Shy si sbizzarrirà a chiarire, con nuovi attacchi personali che aggiungeranno nuova complessità al sistema.

Nel frattempo colgo non con grande stupore il pregiudizio razziale nei miei confronti.

So che è una delusione, ma sono in affitto, non ho mariti danarosi e mi guadagno il pane con il mio lavoro: peraltro precario.

Capisco il dolore che possa provocare il crollo di un pregiudizio.

Se può essere di qualche conforto ai miei lettori orientati verso le letture etniche del mondo - comunque - ho un discreto nasone.

Anonimo ha detto...

Sguish, sguish.
Guarda che ad arrampicarti sugli specchi li sporchi: vabbé che poi pulisce la sguattera, ma insomma.
Se nei soldi non navighi, a maggior ragione non sporcarti le manine con l'aspira per te è prioritario, visto che l'utilità marginale dei soldi che passi alla serva è maggiore per te che per un riccastro (già ma tanto l'economia politica è roba da cumenda razzisti).
Se non cogli la differenza tra un lavoro che può svolgere chiunque e uno che richiede una certa specializzazione come il piastrellista, è solo perché di lavori manuali, evidentemente, non ne hai mai fatto nessuno, come tutte le borghesucce dal cuore tenero a singhiozzo.
La razza, come al solito, non c'entra un cazzo, quindi è inutile che fai la vittima ché con me attacca meno che sullo specchio, guarda.

Shylock

Yossarian ha detto...

@Rosa: 'Se può essere di qualche conforto ai miei lettori orientati verso le letture etniche del mondo - comunque - ho un discreto nasone.'

Lo sapevo, lo sapevo. L'ho sempre sospettato.

E ora dicci, dov'eri la mattina dell'11 settembre 2001, alle ore 8,45?

Eh, rispondi, 'nasona'.

;-D

rosalux ha detto...

x sbroccoly: vedo che hai rinunciato a dare una forma organica al tuo pensiero, per passare alle ramanzine su come spendo male i soldi io. Ne sono lieta e la prendo come una sincera e composta autocritica.

x yossarian: allora, ero a casa mia, immersa nelle macerie della cucina che stavo ristrutturando quando mio padre mi chiama e fa: accendi la TV, è successa una cosa incredibile. Accendo la TV, resto sbigottita e chiamo gli operai a vedere e uno di loro - con l'aria di chi la sa lunga, commenta - "eh, questi so' li giapponesi!"

Yossarian ha detto...

@Rosa: ROTFL.....geniale HAHAHA

Anonimo ha detto...

Arridaje con la proiezione: c'hai propio er vizio.
Per rinfrescarti la memoria, ecco chi ha cominciato con gli "attacchi personali" spiegando a chi come dovrebbe gestire i suoi affari familiari per essere (secondo te) coerente:
http://rosalucsemblog.blogspot.com/2009/05/la-sinistra-trascura-i-vecchi-e-fa.html#comment-7031229052960295921
E ti lamenti se ti si risponde a tono?
Se non sei capace di giocare a pallate di fango, non ti ci mettere.

Shylock

rosalux ha detto...

Eh, e io che ho detto, scusa?
Tira pallate di fango che almeno facciamo Stanlio e Ollio e mi alzi lo share, che quando cerchi di mettere su una roba concettuale invece ti vanno le sinapsi in ciampanella.

Anonimo ha detto...

Darling, per farti da spalla dovresti almeno essere comica, invece fai le puzzette perché quando provi a "mettere su una roba concettuale" dalla bocca ti esce solo fiato e in qualche modo devi compensare.
Poi, siccome l'economia ha le sue ragioni che rosalux non conosce, succede anche questo:
http://corrieredelveneto.corriere.it/veneto/notizie/cronaca/2009/28-maggio-2009/via-veneto-quarantamila-immigrati-1501404675519.shtml

Shylock

farlocca farlocchissima ha detto...

ah rose sono dieci minuti che rido sguaiatamente immaginando alcuni miei colleghi plurilaureati-dottorati-etc-etc che, con crestina e grembiulino, servono a tavola, cucinano, stirano, lavano... grazie grazie un'immagine meravigliosa :D

rosalux ha detto...

x farlocca: beh, ma via, è la collaborazione con shylock a fuzionare: lui fa i borborigmi e io li traduco in teorie politiche!

x shy:
"Darling, per farti da spalla dovresti almeno..."
Tu non ti preoccupare sbroccoly: devi solo continuare a fare come fai.
A propò, dove vuoi arrivare con l'articolo sul rimpatrio della caritas?

Anonimo ha detto...

Ro', la regola prima della traduzione, dovresti saperlo, è capire il testo di partenza.
Ma visto che ormai hai parcheggiato in pianta stabile le molli reni sul canapé, in modalità Marie Antoi-Net (e Madame Farloche tua degna comare), arrangiati.
Oppure fattelo spiegare da qualche extra, che costa meno (e così finalmente ci parli).

Shylock

Yossarian ha detto...

@Rosa & Shylock: se potessi esprimere un desiderio vorrei che la gente che litiga di politica in tv e sui giornali lo facesse come voi.
Credo che ne guadagneremmo tutti dall'arte di come intavolare e gestire una sana polemica al calor bianco con insulti feroci ma very very clever.

A mio avviso il 'befana multiculti' di Shylock in un post precedente e' tuttora inarrivabile anche se lo 'sbroccoly' di Rosa nel commento piu' su e'quasi ex aequo

barbara ha detto...

Due domande: se una persona eterosessuale ha una persona di servizio omosessuale o viceversa, è razzismo? Se una persona di sesso maschile ha una persona di servizio di sesso femminile o viceversa, è razzismo? (E, già che ci siamo: se una persona di sesso maschile si fa chiamare papi da una persona di sesso femminile, è razzismo?).
Grazie per la cortese attenzione e un cordiale saluto.