lunedì 9 marzo 2009

bandiere su piazza cavour

La giornata è di sole, gente a spasso, vigili, una tranquilla domenica come tante.
Loro sono ragazzi del movimento studentesco: tranquilli, sereni, fanno volantinaggio.

Sventolano le bandiere sul banchetto, e sono bandiere italiane e svastiche: d'altra parte il tema del volantinaggio è "combattere l'antifascismo dei testi scolastici".

D'altronde abbiamo un sindaco che porta al collo la croce celtica perchè (come la svastica) è solo un simbolo religioso.

E sono in tanti a non avere votato Rutelli perché come è ben noto "i politici sono tutti uguali".

13 commenti:

Anonimo ha detto...

Francamente, tra i fascistelli dichiarati col banchetto, che nella fattispecie non fanno trangugiare le loro idee con l'olio di ricino a nessuno, e i sedicenti antifascisti

http://www.repubblica.it/2009/03/sezioni/cronaca/scontri-torino/scontri-torino/scontri-torino.html

i quali, con metodi oggettivamente squadristici, cercano d'impedire violentemente ogni espressione che a loro stia sui coglioni (qui la settimana scorsa hanno pestato per strada un candidato di FI al senato studentesco, per dire), non ho dubbi su chi sia più fascista.
Non basta la sciarpetta d'un altro colore né l'etichetta 'antifascista' autocertificata, a taroccare dei picchiatori squadristi plurirecidivi (pure tra loro e la decina di vecchiotti 'rondisti' leghisti da loro aggrediti l'altra settimana mentre stavano provando a passeggiare in stazione, legalmente autorizzati e senza nuocere a nessuno, ho dubbi su chi fossero i fascisti), come non basta l'etichetta 'vieille cuvée' su una bottiglia di merda.

Shylock

rosalux ha detto...

Per qualche motivo che ignoro, forse perchè non sei antifascista, quando senti parlare di qualcuno che ostenta la croce uncinata e blatera contro l'antifascismo ti sorge l'irrimandabile impellenza di dire che c'è qualcun'altro di peggio. Io - pur essendo di sinistra da sempre - non ho mai sentito il bisogno (ma ci arrivavo anche a quattordici anni, eh?) di dire che i fascisti erano peggio quando qualcuno parlava male dell'Autonomia Operaia, eppure i fascisti (anche allora) venivano a spararare davanti alla mia scuola, e picchiavano la gente come me.
E quelli che in quelle occasioni sentivano il bisogno di dire che "si ma i fascisti erano peggio" erano invariabilimente gente che copriva gli autonomi. Collusi. Gente che non prendeva le armi solo per codardia.
Stai cercando di provocarmi o sei della categoria di cui sopra?

Anonimo ha detto...

Guarda, non so che salti logici o capriole spaziotemporali stessi compiendo tu: a me non interessa sentirti raccontare se c'avevano la spranga più lunga i katanghesi o i fasci, a me interessa il qui e ora.
Bene.
Qui, ora, tu hai citato l'insopportabile affronto di qualche ragazzetto scemotto che, in nome di un'ideologia antidemocratica, sanguinaria, condannata dalla Storia, stava commettendo l'orrendo crimine di... distribuire dei volantini per strada, a chi se li voleva piglia' (capirai: a me quelli di Lotta Comunista vengono a rompere i coglioni a casa, suonando pure al pianerottolo, che' dal citofono col cazzo che gli aprivo).
Io invece ti cito, sempre qui ed ora, esempi di _violenza_ politica di stampo squadrista, compiuti in nome di un'ideologia antidemocratica, sanguinaria, condannata dalla Storia, ma nobilitati con la scusa dell'"antifascismo".
Mi spieghi cos'hanno di 'antifascista' questi qua?
Se per te 'provocatore' è chi ti fa notare che non si può tollerare qualsiasi merda purché sia contro le puzzette della parte opposta a te (sempre qui ed ora), ritieniti pure provocata.

Shylock

rosalux ha detto...

Io ho detto che i centrosociaroli sono antifascisti? Io sto dicendo che oggi sventolano le svastiche su roma, d'altra parte abbiamo un sindaco che non si toglie la croce celtica. Se per te questo non è un problema, benissimo.
Ah, e lo studente etiope non credo sia stato picchiato dai centrosociaroli, ma penso che a te questo abbia fatto piacere. Quella puttana sposa un negro e pensa pure che il figlio la passi liscia, signora mia, eh?

Anonimo ha detto...

"Io ho detto che i centrosociaroli sono antifascisti?"
Lo dicono _loro_. E' la scusa con cui vengono, quasi sempre, tollerate tutte le loro illegalità. Come chessò, se io organizzassi una sedicente 'ronda per la sicurezza' come pretesto per andare a pesta' li negri.
Ecco, quando i leghisti faranno così potrai dire che sono fascisti quanto i centrosocialisti. Finora, non stanno indietro di parecchie lunghezze, è proprio un altro campionato.

"Io sto dicendo che oggi sventolano le svastiche su roma"
Bum!
Parecchio tempo fa, forse anche prima dei 14 anni (sempre stato precoce, io ;-), ho imparato che c'è una differenza tra il mondo e la percezione che ne abbiamo nel nostro cortiletto: me pari la vecchierella cheddice 'li rumeni ce stanno a stupra' a tutte l'ore', mme pari.
Se domani sotto ai portici vedo (come vedo ogni volta che ci passo) quattro pirla coi cani e la maglietta del Che, sono legittimato a scrivere che su PD 'sventola la bandiera di Cuba'?

"Ah, e lo studente etiope non credo sia stato picchiato dai centrosociaroli".
Non lo credo neppure io. Però l'ultimo caso, se non sbaglio, ha visto coinvolti un indigeno e un bosniaco contro un eritreo: du'stronzi multietnici mi paiono un po' pochi, come 'squadraccia fascista', così a naso (sempre per la serie: la realtà a volte è più complessa di come la fai tu).

"ma penso che a te questo abbia fatto piacere".
Ma penso che a te pensare ti faccia male proprio, come farebbe male a me fare il pescatore di perle in apnea e per lo stesso motivo: manca il fisico.
Questo da provocazione a provocazione.

Shylock

rosalux ha detto...

"Io ho detto che i centrosociaroli sono antifascisti?"

Lo dicono _loro_.

E chissene frega, la cosa è del tutto irrilevante ai fini di un post dove, invece, si parla di svastiche.

A meno che naturalmente non si abbia questa impellenza di sdoganare le medesime, ma che dirti, lo spirito dell'epoca è il tuo.

Anonimo ha detto...

"A meno che naturalmente non si abbia questa impellenza di sdoganare le medesime".
A me impellerebbe magari capire qual è la tua discriminante circa i simboli da proibire o da permettere.
Se parliamo di quelli sotto i quali si sono teorizzate e compiute odiose discriminazioni e altrettanto odiosi crimini, non so, parliamone: a me pare che negli ultimi decenni, nel mondo in generale e in Europa in particolare, le stragi compiute in nome della svastica siano un tantino in ribasso, rispetto ad esempio a quelle compiute in nome della falce e martello, o della falce di luna.
Ma in fondo quest'ultima è solo un simbolo religioso, giusto?

Shylock

Anonimo ha detto...

Tanto per chiarezza e completezza, siamo sicuri poi che parliamo di _svastiche_ (e non di croci celtiche)?
Perché io, in giro, non ne ho mai viste (di bandiere sventolate come dici te, proprio: altra cosa potrebbero essere chessò, le copie di Signal che si vedono in giro nei mercatini dell'antiquariato), né vedo quale questura o giudice, anche compiacente, potrebbe pulirsi il culo con la legge Mancino e far finta di niente.
Per cui, nel caso, il tuo dovere era semplicemente immortalarle (tornando a casina a pigliare la macchina fotografica, se non ce l'avevi) e passare dal più vicino posto di polizia a denunciarli.
Così, per vedere l'effetto che fa.
Se NON ne fa, allora hai ragione tu.

Shylock

rosalux ha detto...

Chiederò alla persona (assolutamente affidabile) che l'ha vista.
Comunque la polizia era presente e tranquilla, e mentre aspetto conferma da questa persona ti cito da wikipedia:

"In Italia nel 1993 la legge Mancino sanzionò l'utilizzo dei simboli di organizzazioni e movimenti che istigano all'odio razziale, la croce cosiddetta celtica stilizzata si trova ad essere equiparata alla svastica del nazismo, costituendo apologia di reato.[4]"

Psalvus ha detto...

Per la croce celtica, che Alemanno tiene a pelle sotto la camicia, graziosissimo fu lo scazzo dello stesso con Daria Bignardi qualche anno fa alle invasioni barbariche.
Alemanno accuso' la ragazza di averlo "violentato" (testuale) perche'durante la trasmissione costei tanto disse e tanto fece da fargliela tirar fuori (la croce).
La Bignardi si dichiaro' violentata a sua volta da queste affermazioni del non ancora sindaco di Roma. Uno junghiano avrebbe da dire la sua sull'inconscio dei due tipi.

La croce celtica è un bel simbolo, molto figo. Ne ho viste a diecine ricoperte da verde muschio, di tutte le grandezze nei cimiteri irlandesi dove fanno tanto fantasy sadomaso signore degli anelli.

Penso sia un simbolo esoterico e allusivo un po' come la Vesica Piscis protocristiana.

Anonimo ha detto...

Ah, quindi non le hai nemmeno viste tu: allora occorre effettivamente conferma.

"In Italia nel 1993 la legge Mancino sanzionò l'utilizzo dei simboli di organizzazioni e movimenti che istigano all'odio razziale, la croce cosiddetta celtica stilizzata si trova ad essere equiparata alla svastica del nazismo, costituendo apologia di reato.[4]"

Allora, bisogna essere un po' precisi su queste cose. Wiki rinvia alla legge Mancino che però NON menziona esplicitamente celtiche e neppure svastiche, ma parla di "emblemi o simboli propri o usuali delle organizzazioni, associazioni, movimenti o gruppi di cui all'articolo 3 della legge 13 ottobre 1975, n. 654", ovvero
" a) CHI DIFFONDE IN QUALSIASI MODO IDEE FONDATE SULLA SUPERIORITÀ O SULL'ODIO RAZZIALE;

b) CHI INCITA IN QUALSIASI MODO ALLA DISCRIMINAZIONE,O INCITA A COMMETTERE O COMMETTE ATTI DI VIOLENZA O DI PROVOCAZIONE ALLA VIOLENZA,NEI CONFRONTI DI PERSONE PERCHÉ APPARTENENTI AD UN GRUPPO NAZIONALE,ETNICO O RAZZIALE. "
Se ci mettiamo dentro (e non dovremmo?) i simboli delle organizzazioni/associazioni di vario tipo che incitano all'odio etnico/razziale/religioso verso gli ebrei, torniamo al discorso che facevo io: ci sarebbero altri, da vietare.
Chessò, quelli che scrivono 'svastica = stella di David' nei cortei o sui muri delle sinagoghe (e che NON mi risulta siano di FN) e che quando glielo fai notare rispondono:
-ma non hai le prove, e comunque io non c'ero o stavo da un'latra parte del corteo
-ma e i bambini di Gaza
-ma tanto quello è un pezzo d'intonaco, mica sanguina (non me la sto inventando).

Detto questo, le celtiche le ho viste anch'io, e mica da mo'. Ma è un simbolo più ambiguo e multiuso, appunto, quindi credo più difficile da vietare/punire.

Shylock

rosalux ha detto...

Non è tanto la punizione, ma lo sdoganamento culturale di quella merda (a cui stai partecipando attivamente anche tu).

rosalux ha detto...

cmq: confermo. Sui volantini c'erano croci celtiche, sulla bandiera c'era la svastica.