giovedì 9 novembre 2006

gay pride a gerusalemme, e un video per turisti

AGGIORNAMENTO

Putroppo occorre registrare che hanno vinto i bizzochi trasversali. Niente parata gay, la manifestazione si svolgerà in uno stadio.

Viva il sangue, abbasso le paillettes.


---

Nel blog Hottest (hat tip Ipazia) ci si chiede se Gerusalemme sia "Gay ready".
Il link porta a uno spottino ad uso e consumo turistico, semplicissimo ma secondo me molto interessante, perchè va a toccare il cuore delle ansie che suscitano eventi come il gay pride, e in generale l'apertura alla comunità gay, spesso ghettizzata e autoghettizzata.
La verità, secondo me, è che gli uomini - e che vengano a negarlo qui - hanno il terror panico di cascarci. I maschi - gay o etero - hanno una sensualità proprompente, esigente, e la controparte femminile è spesso difficile, per alcuni può sembrare addirittura inarrivabile, mentre i maschi omosessuali sono sessualmente disponibili. (infatti l'omosessualità femminile non ha affatto lo stesso potenziale ansiogeno)

Il fusto dello spottino arriva, prova a infilare il pallone in mezzo alle gambe ai ragazzi presenti, non ci riesce, quando arriva un'altro fusto disponibile la palla passa e gli altri sfumano all'orizzonte.

Il messaggio è chiaro e potente: si può giocare insieme una partita in allegria senza necessariamente finire a letto. Tranquilli, maschi etero: avete il controllo della vostra sessualità.

Beh, devo dire che dopo aver sentito di quei deficienti bizzochi degli ortodossi lanciare pietre e bruciare cassonetti, questo video semplice, incisivo, intelligente e conciliante mi riscalda il cuore.

10 commenti:

militanteautonomo ha detto...

Bellissimo il video, grazie per averlo segnalato.
Ho scritto anch'io un post sul World Gay Pride, che, come te, purtroppo, sono stato costretto ad aggiornare.
Hanno vinto i fascisti ebrei, aiutati dal fuhrer cattolico (..).
Se hai voglia dagli un'occhiata.

rosalux ha detto...

Sì, anche il video è fatto da ebrei fascisti?
Sono venuta sul tuo blog, e ho lasciato un commento. Sospetto che io e te non andremo tanto d'accordo.

giamo ha detto...

Quello che mi fa riflettere su tutta questa vicenda è il fatto che, quando si tratta di non riconoscere diritti a qualcuno, i cattolici, gli ebrei e i musulmani si ritrovano fianco a fianco in perfetta sintonia.
Un saluto

rosalux ha detto...

X giamo
Paradossale, veramente.
Bizzochi trasversali: in realtà di fondo sono alleati in molte altre cose e si somigliano neanche poco.

restodelmondo ha detto...

Lo spot è delizioso, sì.

rosalux ha detto...

Sì, nella sua semplicità è molto carino. Ma tu nella fotina sei vestita da sposa?

militanteautonomo ha detto...

Di andare d'accordo con te non mi interessa granchè, me ne farò una ragione.
Cos'è il fascismo..? Fascismo è negare ogni pensiero o comportamento diverso dal proprio, fascismo è sgomberare il campo da ogni ipotesi pluralista, fascismo è volontà di omogeneizzare tutto. Fascismo è quello degli ultraortodossi ebrei, o no? E' semplice opposizione politica ad una cosa non condivisa?
Cosa c'è, ti vengono i brividi ad avvicinare le parole "fascisti" ed "ebrei"? E' la realtà bellezza, il fascismo è un male da estirpare, da ovunque provenga.
Non sopporto i buonismi e i piagnucolamenti, non sopporto chi si volta per non vedere.
Saluti, ovviamente in disaccordo. militanteautonomo.

rosalux ha detto...

Aspè, certo che esistono i fascisti ebrei, eccome. E certo che in una qualche misura gli ultrà ortodossi sono fascisti. Tu però nel tuo blog esibisci una bandierina dove una stella di david contiene una svastica, e sostieni che lo Stato di Israele vada semplicemente eliminato: quale "ipotesi pluralista" contiene questo tuo pensiero? Prima di capire cosa intendevi di preciso con "ebrei fascisti", militante autonomo, mi son fatta un girello sul tuo blog, eh?

militanteautonomo ha detto...

Hai fatto molto bene a farti il "girello" sul mio blog, non è un servizio di spionaggio quello che hai fatto, il blog è pubblico e non ha nulla da nascondere, niente di cui vergognarsi.
Non capisco però cosa vuoi, cioè, mi dai quasi ragione sugli ultraortodossi ma prendi le distanze dal mio blog..?
Non c'è scritto da nessuna parte nei miei post che Israele và eliminato, non continuare a fare la gnorri, te l'ho già fatto notare sul mio blog, in risposta ad un tuo commento..
Comunque la tua domanda retorica è pretestuosa, sai benissimo com'è la situazione mediorientale, e non riconoscere come legittimo uno stato non vuol dire non essere pluralisti, soprattutto se questo stato si è mangiato le terre altrui con un'occupazione militare..
Continui a cagare fuori dal tazzone.

rosalux ha detto...

Scusa, chi non riconosce IL come stato legittimo è o non è per la sua eliminazione?