mercoledì 14 febbraio 2007

c'è chi ha un cane...

Muoio di invidia per chi può tenere attorno a se' un numero pauroso di cani, bestie serie e affidabili. Da cittadina, mi consolo con quella carogna della mia gatta, cercando disperatamente e senza successo di piegarla alla mia volontà. Un tempo ebbi dei cani, e - a loro - per mandarli giù da una sedia, bastava dire "giù" (qui una lezione che spiega cosa non serve per fare andare un gatto sul tavolo)

6 commenti:

inquilina g ha detto...

E l'ebrea newyorchese a casa di italiani che ha a che fare con un gran canone che salta sempre sul tavolo? I proprietari la rimproverano in italiano, Giù! Giù, Sibilla, giù! A fine serata l'ebrea newyorchese sbotta. "Can I ask you why, when it doesn't behave, you call your dog Jew?".
Dal blog di Claudio su Internazionale, tempo fa.

rosalux ha detto...

:-D non male!

Anonimo ha detto...

Io ho nove gatti e due cani, e purtroppo ad alcuni di loro ho insegnato da piccoli a saltarmi sulle spalle. Nessun problema direte voi, purtoppo adesso quelle carogne di Jimmy e Briciola pesano quasi sei chili!
Complimenti bel blog.
Tumy

rosalux ha detto...

Anche tu non sei cittadino, presumo! Grazie dei complimenti :-)

davide l. malesi ha detto...

Non puoi dire ai gatti cosa fare e come farlo, semmai sono loro a decidere cosa fai tu, e come. Essi sono potenti, e spietati. Forse già dominano il mondo, anche se preferiscono limitare attività così futili ai momenti di tempo libero.

inquilina g ha detto...

Grazie Davide, vado a sognarmi un gatto che mi sbrana.