martedì 16 ottobre 2007

web tales: Cloro e i misteri della Torah

Era una Bimba dura all'apparenza, ma pura nel cuore: aveva tanti aculei come di ferro in superficie, ma un nucleo di puro oro fuso, perle e diamanti brillante, rilucente, intoccato.

Un giorno, non si sa come, non si sa perchè, si trovò a varcare La Porta. Era, il mondo dietro la Porta, un mondo strano e periglioso, un mondo ambiguo e pieno di lusinghe: un mondo-natura, che si creava attorno a se' stesso come i rami di una pianta, senza muri ne' steccati. Un mondo tutto da scoprire, dove combattere, dove difendersi, dove essere se' stessi.

Ma per muoversi dentro questo mondo-natura, per guardarsi dai pericoli che lì si annidavano la Bimba aveva una bussola, che il Venerando Saggio le aveva un giorno regalato, reduce da una terribile sconfitta.

"Sappi, mia dolce, e pura, e combattiva Bimba" aveva detto il Saggio, "che ovunque tu sia, in questo mondo o in quello al di là di ogni Porta, dovrai guardarti dai Nemici. Essi sono menzogneri, ma come sanno Coloro i Quali Sanno, essi combattono per il Dominio del Mondo, per la sconfitta finale dei puri di cuore: non ti far dunque attrarre dalle loro lusinghe"

E al di là della Porta - nel mondo-natura dove tutto è insieme, e contemporaneamente, se solo lo sai cercare - la Bimba aveva finalmente incontrato i suoi Nemici, o meglio, la loro fallace Ombra.

Ma l'ombra venefica era viscida e piena di insidie, era un ombra manovrata da un golem, un ombra malefica e bugiarda assai più di quanto la dolce fanciulla pura - avvezza combattere fronte a fronte, con guerrieri forse malvagi ma sinceri - avesse mai pensato. L'ombra del nemico si presentava a lei - ma quel che è peggio al mondo intero, mondo fragile e credulone, privo della Bussola del Saggio - tramite menzogne e infingimenti.

Padri di famiglia, loro? Pacifici cittadini? La Bimba non ci aveva creduto, all'Ombra, per fortuna sua e di tutti i Popoli del Mondo, e aveva combattuto - ferma e inflessibile - la sua dura battaglia.

Finchè un giorno, qualcosa accadde al di Là della Porta, che cambiò per sempre il corso della battaglia.

Era, la Bimba , avvezza a frequentare, per combatterla, una Maga Cattiva, asservita ai Nemici, e lì - alfine - incontrò un Nemico Vero.

Un Nemico proprio come lei aveva immaginato, nelle sue pudiche fantasie di Bimba lucidando la sua spada: un nemico senza maschera ne' menzogna.

E il Nemico, che disprezzava i Popoli per la loro vile debolezza, ebbe per lei, solo per lei, per la Bimba, un attimo di stordimento. Quella debolezza che ci si può concedere tra Forti.

E così iniziò a renderla partecipe dei Segreti del Libro, quel libro Nascosto , il libro nessuno conosce, riempiendola di orrorifica e stuporosa angoscia.

Ma la legò a un segreto: lui, combattente senza paura delle schiere dell'oscurità, e lei, la Bimba fanciulla dal cuore di Diamante, pronta alla pugna per salvare i popoli del mondo.

Lui le avrebbe svelato i segreti, e lei non li avrebbe raccontati al mondo.

Continua [lo spero]

6 commenti:

MMAX ha detto...

Questa favola su cappuccetto rosso-bruno l'ho trovata deliziosa.

Il Lupo Sionista Cattivo

elisabetta leone ha detto...

Ammiratissima.

Anonimo ha detto...

x Rosalux che scrive: "E così iniziò a renderla partecipe dei Segreti del Libro, quel libro Nascosto , il libro nessuno conosce, riempiendola di orrorifica e stuporosa angoscia."

mah. Errori interpretativi inficiano la credibilità, anche simbolica, dell'intera storiella. Per esempio tale "partecipazione" alla conoscenza del "libro misterioso" mi induce piu' che altro a grasse risate. Per le modalità in cui mi viene proposta, piu che altro.
Cloro
www.cloroalclero.com

rosalux ha detto...

Mizziga Cloro, ma tu sei come quei caramba che se gli racconti una barzelletta lunedì, ridono domenica a messa?

Comunque sei tu che hai raccontato sul blog di sto tizio che ti aveva illuminato sui segreti della Torà (lo sai, vero, che la Torà è l'antico testamento?)

Per me era evidente che il tizio in questione era un troll, peraltro che non sapeva una cazza di ebraismo, e trovavo un po' buffo che tu ci cascassi così platealmente.

Anonimo ha detto...

x rosalux che scrive:il tizio in questione era un troll,

mava, ma che troll. E' vero è vero. Ha pure studiato da rabbino, ma che scherzi? Non conosci il mio amico ebreo e sionista ospite fisso del mio blog? ci scrive pure...(anche se sionista ogni tanto faccio delle eccezioni ;-)) ahiahiahiahi. Non sai cosa ti perdi ;-)
Poi: sn un po' tarda xke...insomma. Il tempo passa in fretta.
buon anno cmq
Cloro

rosalux ha detto...

Non ho capito bene. Lo studente rabbino scrive sul blog del tuo amico sionista? Comunque, resta un personaggio virtuale, che puzza di falso come una moneta da tre euro. Non perche' non esistano ebrei fascisti, ne esistono eccome, ma perche' questo e' una rappresentazione fiction dell'ebreaccio cattivo, troppo da cliche per essere vero. Non dico che non sia ebreo, magari lo e' e prende per il culo (ne conosco di ebrei scemi che si divertono ad entrare nel ruolo). Comunque, buon anno pure a te.