giovedì 5 aprile 2007

erano centoquaranta commenti

e ora non sono più. E neppure il post, muoia Sansone con tutti i filistei.
Qualcuno ha qualcosa in contrario?

57 commenti:

Il Griso ha detto...

Nazi-sionistàààààà!!

castruccio ha detto...

Ha ragione il Griso
la censura è sempre brutta ma Orwell insegna.

Cosa è rimasto dell'ebraismo in Rosalucs ed MMAx?

Poco e niente: proprio in qusti giorni ricorre la Pasqua ed il Seder pasquale è indice di RICORDO, della schiavitù e delle sofferenze

il contrario del ricordo? è la rimozione, sia in senso psicanalitico che "fisico"

Bene, si sono rimosse le colpe di chi è stato incapace di sostenere un dialogo con la forza degli argmoenti



il ricordo è alla base dell'ebraismo e si è attuata quella rimozione invocata da MMAX che nel suo blog preclude i commenti e qui, molto coerentemente, pretende di dire la sua... offendere...ma negando contemporaneamente agli altri il diritto di parola

Brava Rosa, brava: meglio discettare giorni e giorni sul nulla con chi ti vorrebbe vedere chiusa in un campo di concentramento o fisicamente eliminata od anche privata dei diritti civili e ridotta a cittadina di serie b (come ebbe a scrivere sul suo blog) in nome di una "base comune" più apparente che reale

bravo il mmax con le sue sollecitazioni: tutti gli altri sono fascisti, però va a braccetto con i nazisti millantandosi una identità ebraica

Palmiro Pangloss ha detto...

E che cazzo Rosa! Hai cancellato una torbida storia di politica, sesso, armi e champagne. Non so se te lo perdono.

Uriel ha detto...

C'e' poco da fare, come il complotto pippoplutogiudomassonico per distruggere l'identita' cristiana di Rutelli, non ce n'e'.

Uriel

dacia ha detto...

Palmiro,

non preoccuparti. Io l'ho salvata e adesso la sto non solo ricamando sulle mimetiche ma anche pirografando sulla buffetteria in cuoio del mio (nostro) corredo/equipaggiamento.

Nuestro amor non smaja nunca

Dacia

p.s.: facciamo che oggi fingo di lavorare. Well done Rosa. Well played.

rosalux ha detto...

x castruccio: il tuo problema è ben descritto qui. Non ho strumenti per lenire il tuo problema, posso solo contenerti perchè non diventi un *mio* problema, quindi ho preso una decisione che ha valore a tempo indeterminato. Hai facoltà di scrivere 1 solo commento al giorno, lungo quanto vuoi, dove potrai lagnarti, insultare, blaterare dell'ebraicità altrui e offrire polpettine avvelenate a tutti quanti interi gli ospiti del mio blog. Qualsiasi altro commento che segua al primo verrà inesorabilmente - in tempi compatibili con i miei impegni - cancellato dal blog. Non ho intenzione di selezionarli, i tuoi commenti, passerà sempre e solo il primo della giornata.

rosalux ha detto...

x ritvan: ho riflettuto a lungo sulla tua impostazione etica, secondo la quale dare della merda a uno che insulta due milioni di cittadini è cosa grave ed esecrabile, mentre dare della merda a chi insulta te è lecito e comprensibile. Ho riflettuto a lungo, e mi è parsa una grossa stronzata.

filomeno ha detto...

Si sta come di Quaresima
sul Rosalucsemblog i commenti

:-)

baldam bembo ha detto...

Per MMAX

bisognerebbe spiegarti, avendone tempo, voglia e modo, che un MEZZO ebreo, MEZZO cristiano ed un MEZZO comunista, non fanno UNA PERSONA INTERA

ma un coglione e mezzo, come nel tuo caso:sarai sempre un pesce fuor d'acqua in ciascuno dei gruppi e verrai sempre indicato come coglione da tutti gli altri, appartenenti ai gruppi suddetti e non.

rosalux ha detto...

badan bembo: un altro incontinente.
1 post al giorno è più che sufficiente.

Ritvan ha detto...

>x ritvan: ho riflettuto a lungo sulla tua impostazione etica, secondo la quale dare della merda a uno che insulta due milioni di cittadini è cosa grave ed esecrabile, mentre dare della merda a chi insulta te è lecito e comprensibile. rosalu'<

Mi spiace che tu abbia perso tanto tempo a riflettere su un problema, i cui dati di base erano in gran parte PALESEMENTE FALSI. Se mi avessi chiesto prima un parere, ti saresti risparmiato la fatica.
Dunque, per la 256-esima volta:
1. Prosperini non ha insultato.
2. Prosperini ha invocato - in modo grottesco e spaccone, d'accordo - una morte atroce per delle persone.
3. Le persone di cui al punto 2 non erano 2 milioni (tutti i gai d'Italia, I presume), bensì QUELLI - gai o meno gai che fossero - CHE QUEL GIORNO SVENTOLAVANO IN PIAZZA FOTOMONTAGGI INFAMANTI ED INSULTANTI PER IL CREDO RELIGIOSO DI CIRCA 55 MILIONI (sulla carta, lo so, ma mica posso fargli il test io, come non pretendo di entrare nelle camere da letto della gente per vedere se son gai o meno) DI ITALIANI.

Per il resto, confermo. Il mio "codice etico" mi autorizza a dar della "merda" a chi dà della "merda" a me e a chi è sotto la mia responsabilità, tutela, custodia o che comunque mi abbia esplicitamente autorizzato a smerdare il prossimo per conto suo, in omaggio alla par condicio.

>Ho riflettuto a lungo, e mi è parsa una grossa stronzata.<

Io, invece, solo per cavalleria verso una donna ti risparmio il mio giudizio sul prodotto finale della tua "riflessione", basata - ripeto - su dati in gran parte falsi.
Ciao
Ritvan

P.S. Se conosco il genere umano come lo conosco, dopo questa mia mi aspetterei anch'io di ricevere la famosa "proposta che non si può rifiutare":-) sull' "un commento al giorno - toglie i fastidi a Rosalu' d'intorno". Risparmiatela, per favore, se ne hai l'intenzione. Non ho l'abitudine di sottostare a ricatti e/o censure e non mi piace essere accettato "a spazio determinato". Pertanto, siccome il blog è tuo e - giustamente - te lo gestisci te come ti pare e piace, toglierei il disturbo del tutto, a meno che il solito fallocefalo semianonimo di turno non mi chiami in causa ad minchiam, nel qual caso faccio appello al tuo ben noto "sense of honour" per avere il diritto di replica.

Ritvan ha detto...

Ah, Rosalu', dimenticavo. Io, se fossi stato al tuo posto, prima di cancellare quel post e relativi commenti avrei dato un giorno di tempo a chi era interessato a farne una copia per uso personale. Sai, non per altro, ma fra nefandezze varie c'erano anche dei validi riferimenti legali (n. di sentenza, ecc.) che avrebbero potuto interessare al sottoscritto.
Ma tu non sei me ed è giusto che il blog tuo tu te lo gestisca come pare a te.
Ciao
Ritvan

rosalux ha detto...

la frase di prosperini è questa:

«I gay garrotiamoli, ma non con la garrota spagnola, il collare che stringe lentamente la gola. Ma quella indiana, pare degli Apache: cinghia di cuoio legata intorno alle tempie che asciugandosi al sole si stringe ancora..»

Ora, se a te questa frase non sembra offensiva, e non ti sembra indirizzata ai gay, temo sia veramente arduo trovare un terreno comune di confronto.

Ah, quando dico che sono "filoliberista" e "antiliberista", o che ho passato molto tempo a pensare alle tue prerogative etiche, sto usando dei paradossi: è un po' curioso sottolineare un anacronismo palesemente voluto come se fosse una debacle dialettica.

Anonimo ha detto...

@baldan bembo
Leva pure il "mezzo cristiano", grazie.
Quanto alle spiegazioni su cosa sia un ebreo da parte di un goy, me vie' solo la ridarella.

Un cordiale shalom

MMAX

Ritvan ha detto...

>la frase di prosperini è questa:
«I gay garrotiamoli, ma non con la garrota spagnola, il collare che stringe lentamente la gola. Ma quella indiana, pare degli Apache: cinghia di cuoio legata intorno alle tempie che asciugandosi al sole si stringe ancora..» <

Infatti, qui sta il busillis. A me l'inizio, così a memoria, suona un pochino differente. Se la frase- riportata paro paro nell'intervista e se conosco Lorenzetto come lo conosco, con tanto di registrazione - fosse come l'hai scritta tu, il paragonare Prosperini con la merda sarebbe oltremodo offensivo...per la merda:-).
Pertanto, vado a verificare - giusto per pignoleria - e torno più tardi. Visto che, pare, la regola di "un commento al giorno" fortunatamente io l'abbia scampata:-).
Ciao
Ritvan

rosalux ha detto...

x MMAX: mh, no, penso che un goy in se' possa essere titolatissimo a spiegare cos'è un ebreo: anche a un ebreo. Direi piuttosto che Baldan Bembo non è un grande giudice delle identità altrui: con è di quelle persone spaventate, che appena vedono qualcosa che non sanno identificare con certezza, che non rientra nei loro canoni identitari, sparano (o insultano). D'altra parte Castruccio ci ha appena spiegato che non bisogna mai selezionare gli ospiti a casa propria, altrimenti non si è capito il significato profondo di Pesach: come vedi i miei freak sono parecchio fantasiosi.

Anonimo ha detto...

Rosa
dipende dal goy, chiaramente...ma nella mia esperienza generalmente questa pratica coincide con tesi arroganti e pregiudizievoli. Si spiega all'altro come deve definire la sua identità perché questa rappresentazone sostiene le proprie tesi.
Insomma...roba da freak, come scrivi correttamente.

MMAX

dacia ha detto...

Non so i goy, io però ho notato che di regola la cosiddetta maggioranza si attiene ad un determinato stereoptipo. li rassicura direi.

preferiscono avere a che fare con persone da proteggere o persone da combattere. non riescono a limitarsi ad un molto più produttivo confronto paritario.

da fastidio la selfconsciouness, anzi viene vissuta come sassyness.

il fatto di trovarsi di fronte a qualcuno "proud to be" li manda in cortocircuito.

amano la debolezza, li tiene in qualche maniera al sicuro da ciò che sono. o da ciò che non sono.

Dacia (e fatemi lavorare)

Anonimo ha detto...

Dacia
sono perfettamente d'accordo. Da questo punto di vista musulmani ed ebrei soffrono dello stesso problema.
Quando come Marco Ballarin facesti il finto post su it.cultura.ebraica scambiando musulmani con ebrei nell'articolo dell'Atzori trovai che avesse [seppur con delle tue leggerezze/intenzioni assolutamente riprovevoli poiché sottrattive della memoria di quello che il pregiudizio antigiudaico ha causato veramente]un fondamento di vero nell'identificare i tratti condivisi del pregiudizio anti islamico e anti giudaico.
Contrariamente a quello che uno puo' immaginare..tra i rossobruni del campo antiimperialista e gli orianini di casa nostra...ritengo che siano da osteggiare molto di piu' questi ultimi. Sia per un puro problema quantitativo [ovvero esprimono rappresentanze democratiche come la Lega mentre la galassia antiimperialista si riduce a 4 babbioni autoisolati che non contano nulla perché non vogliono confrontarsi col consenso democratico] sia perchè sono espressioni di un senso comune becero che va estirpato proprio perchè ha questa orrenda capacita' di adattarsi in maniera potenzialmente omicida sulla diversita' alla moda.


MMAX

rosalux ha detto...

x MMAX: premesso che non c'è razzismo migliore di un altro, i chiché sdoganati a sinistra sono mediamente più subdoli e più inconsapevoli di quelli di destra. Per quello che mi riguarda, poi, essendo ebrea E di sinistra, c'è anche una questione di appartenenza che rende il tutto assai più problematico.

Anonimo ha detto...

rosa
mi rifaccio a quanto detto altrove sulle sinistra non conciliabili. Io son nella tua sinistra..ma non siamo in quella di Diliberto.
Ora chiaramente penso che io e te siano nella parte nobile ;op

MMAX

dacia ha detto...

Ci avrei scommesso le terga che eravate du côté noble.

io invece sono più ce genre ici:

"Arriba, parias de la tierra!
En pie, famélica legión!
Los proletarios gritan: Guerra!
Guerra hasta el fin de la opresión
Borrad el rastro del pasado!
Arriba esclavos, todos en pié!
El mundo va a cambier de base.
Los nada de hoy todo han de ser.

Agrupémonos todos,
en la lucha final.
El género humano
es la Internacional"

ci si vede al palazzo d'inverno, valà. noi siamo quelli che entreranno senza bussare. e voi quelli che uscirete a mani in alto.

Dacia

Anonimo ha detto...

mmaxxxete

sei più pieno di shofaroddi tu che un cesto di lumache

didimo chierico ha detto...

Mmax disse "Quanto alle spiegazioni su cosa sia un ebreo da parte di un goy, me vie' solo la ridarella"

In effetti CHIERICI è un tipicissimo cognome ebraico

rosalux ha detto...

azzo, didimo chierico. Tu si che ti intendi di ebraismo, di matrilinearità, di cognomi, di conversioni. Meno male che ci sei tu, che qui se no andremmo tutti in confusione.

castruccio ha detto...
Questo commento è stato eliminato da un amministratore del blog.
Ritvan ha detto...

x Rosalu'
Riporto qui sotto in corsivo il dialogo fra il giornalista Lorenzetto e il Dr. (eh, sì, è laureato in medicina, non è il solito "a dotto'") Prosperini. Il grassetto è mio.

L: Di che tratterà nella prossima puntata del suo teleshow?

P. «Della pagliacciata dei (censura) che a Roma hanno manifestato per i Dico.
Non ho niente contro di loro. Convivano pure. Ma l’omosessualità è una devianza. Quindi niente famiglia e niente adozioni. Il gay dichiarato non può essere né insegnante, né militare, né istruttore sportivo».

L: Parte pacato ma poi si scalda.

P: «Ha visto il fotomontaggio di Benedetto XVI col dito medio alzato? Ci provino con la faccia di Maometto, se hanno i coglioni. Ecco, qua vien fora el mejo del dotor. Garrotiamoli, ho concluso».

L: Un castighetto da niente.

P: «Ma non con la garrota di Francisco Franco. Alla maniera degli Apache: cinghia bagnata legata stretta intorno al cranio. Il sole asciuga il laccio umido, il cuoio si ritira, il cervello scoppia».


Fine della citazione.
Come vedi, cara Rosalu' non è come scrivevi tu, ovvero non è "i gay garrotiamoli, ma non con la garrota spagnola....."
Che il dottore, quando rodomonta di garrote, seppur metaforiche, debba stare più attento alla sintassi e a mettere ad ogni predicato il suo complemento, senza usare il generico pronome "loro", mi sembra acclarato. Ma se analizziamo dal punto di vista sintattico la fraseologia prosperiniana, il complemento più probabile del predicato "garrotiamoli" sembra essere, come dicevo, quella parte dei gay che va in giro col fotomontaggio osceno del papa, non tutti i gay di questo paese o dell'Orbe Terracqueo.
Interpretazione questa, che viene avvalorata, mi sembra, dal "codice etico" che il nostro Capitan Fracassa(maroni) dettava ai gay nelle righe precedenti. Difatti, se la logica non è un'opinione, perché cavolo il Prosperini si dovrebbe preoccupare di dire che per lui i gay possono convivere, ma non adottare o fare certi mestieri? O che, se uno ti manda prima alla garrota, poi si preoccupa anche di non farti fare certi mestieri?:-).

Ciao
Ritvan

rosalux ha detto...

evabbuò, ritvan, due giorni prima aveva detto di buttargli il napalm, ai froci, ma che te lo dico a fà: mi dirai che l'ha detto col ciglio sollevato, che intendeva solo i gay passivi, che si riferiva agli omosessuali di sinistra: non abbiamo parametri in comune, dà retta.

rosalux ha detto...

ah, ho appena sentito la notizia del ragazzo di 16 anni che si è ucciso perché bollato come gay dai compagni di classe e tormentato da due anni. Un politico che parli "per paradossi" di napalm e di garrota ai gay sto figlio ce l'ha sulla coscienza, il clima di questi mesi è stato offensivo e avvilente: e non è un paradosso - lui - è proprio un figlio morto.
Sai cosa? Definirlo una merda è veramente tanto poco.

Ritvan ha detto...

>evabbuò, ritvan, due giorni prima aveva detto di buttargli il napalm, ai froci, ma che te lo dico a fà:<
Infatti, i Dico non hanno ancora valore legale:-) (se mi passi la battuta). Mi potresti segnalare il sito, per favore? Non vorrei che la notizia venisse dalla stessa fonte che sostiene che io gli ebrei li vorrei al forno, con contorno di patate!
Vedi cara, io p.es. aborro Borghezio e quelli come lui con tutta l'anima. Ma non gli torcerei un capello, te lo giuro. A meno che lui, prima, ne torca uno a me.

>mi dirai che l'ha detto col ciglio sollevato, che intendeva solo i gay passivi, che si riferiva agli omosessuali di sinistra:<
Questo mi sembra puro spirito di patata (nel senso di ortaggio, eh!:-) ). Ripeto, tira fuori la fonte. Io giudico solo così. Anche quando si tratta di "napalmare" albanesi, musulmani o veterinari.

>non abbiamo parametri in comune, dà retta.<
Ehm, che famo allora quando si tratterà di stabilire il "set"? Rottamiamo te o me?:-)

>ah, ho appena sentito la notizia del ragazzo di 16 anni che si è ucciso perché bollato come gay dai compagni di classe e tormentato da due anni.<
Mi dispiace moltissimo. Io credo - checchè ne dicano preti, rabbini, mullah e ayatollah vari - che Dio lo giudicherà per la sua anima innocente e martirizzata, non per le sue tendenze sessuali o per il modo in cui è morto. Dio non è un Prosperini.

>Un politico che parli "per paradossi" di napalm e di garrota ai gay sto figlio ce l'ha sulla coscienza,<
Mi sembra un approccio un po'...ehm...come dire...demagogico-forcaiolo il tuo. Ma non c'eravamo ingaggiati per la "Sacrosanta Libertà d'Espressione qui?". O che lasciar intendere che un seguace di Maometto è un povero pirla perché crede in un beduino barbone dalla capoccia a bomba è sacrosanta libertà di critica e dire che un gay è un peccatore secondo Santa Romana Chiesa è un crimine abominevole?
Abbi pazienza, rosalu' ma giusto par condicio mi sembra di ricordare - se non ricordo male - che qualche islamico si tolse la vita ai tempi delle vignette, sostenendo che non poteva sopportare la vergogna di veder così insultato il loro amato Maometto. O che li dobbiamo caricare quei morti solo sulla coscienza degli scarabocchiatori di JP, oppure dobbiamo far partecipi anche il giudice danese del cazzo e quel pallone gonfiato di Rasmussen?
Ognuno reagisce come può alle avversità della vita. E gridare "piove-politico ladro e dicriminatore di gay, albanesi e musulmani" serve a poco. A mio immodesto avviso di violento, barbaro, incivile (e purtroppo:-) anche eterosessuale) albanese, se fossi stato amico del povero ragazzo gli avrei consigliato una buona scuola di karate, kung fu o similia (cosa che ho fatto con mio figlio), così, al primo cretino che gli dava del "frocio" gli faceva leccare la polvere. E gli altri imbecilli del branco, poi, si adeguavano subito. Lui sarebbe ancora vivo e loro sarebbero educati. Già, ma siamo in un paese "civile" noi, non si deve essere violenti....meglio morti, ma "civili", che violenti. Ekkkekkkakkio!

>il clima di questi mesi è stato offensivo e avvilente:<
Allora pensa te come si sentivano i mussulmani, quando tutta europa sbandierava le famose vignette, impazzivano dalla gioia di essere considerati adoratori di un testa di bomba e miserabile barbone da strada. Dice un detto albanese: "Provje thikën në mish tënd, si të dhëmb ashtu më dhëmb" (Prova il coltello sulla tua carne, come fa male a te così fa male anche a me).
E non prendete sul serio quella storia, secondo cui i cristiani porgono l'altra guancia. Col piffero! Si vendicano anche loro delle offese fatte alla loro religione, oh se si vendicano. Pertanto, per un po' di tempo carnevalate con suore nude, preti priapici e Papa col guinzaglio da "pastore tedesco" meno se ne vedono in giro, meglio è. Perché quando il clima si arroventa, ha poco senso chiedersi chi ha cominciato per primo e perché. E a volte ci va di mezzo un ragazzo innocente.

>e non è un paradosso - lui - è proprio un figlio morto.<
Massimo rispetto e pietà. Rispetto che del resto, personalmente, avrei avito, se l'avessi conosciuto, anche da vivo.

>Sai cosa? Definirlo una merda è veramente tanto poco.<
E' un figlio del suo tempo, dei pregiudizi di famiglia e dell'educazione religiosa che ha avuto.
Rosalu' buttare merda nel ventilatore è controproducente: prima o poi ti schizza addosso. Speriamo che la figlia gli scodelli un nipote gay: vedrai che cambierà subito idea. Ricorda il detto albanese, quando il coltello taglia nella carne della tua carne è tutta un'altra storia.
Ciao
Ritvan

castruccio ha detto...

Ho un solo post al giorno
libero da censure, rimozioni!
Devo stare attento a non sprecarlo!

Lo userò per dire qualcosa di consono all'intelligenza, alla sagacia, spirito della padrona di casa... qualcosa che si mantenga sul livello culturale medio del blog

qualcosa che possa essere da lei compreso

ah, trovato

MMAX è UN FESSO!

baldam bembo ha detto...

Anche io dovrei disporre di un solo pst giornaliero e me lo voglo sfruttare al meglio per ricordare ad MMMAX che da del fascista a tutti, che è più fascista il suo comportamento

MMMAX vieta agli altri di parlare nel suo blog, pretende di poter parlare negli altri blog, pretende di tacitare tutti quelli che scrivono cose a lui incomprensibili.

Lui parla di goy in senso dispreggiativo (pur avendo moglie, padre, padre putativo e figlio tutti goy) ma pretende ancora una volta di poter parlare della chiesa, dei dico, pacs e laicità dello stato.

Sempre MMAX rifiuta il dialogo con il prossimo a meno che non appartenga alla SUA sinistra anche se, magari sono feroci antisemiti: per lui è peggio l'antisemitismo di destra che il nazicomunismo di sinstra.

Quanto sopra dimostra iin maniera solare quanto è fesso il tipo in questione.

Fesso come pochi

rosalux ha detto...

x ritvan: io non sono affatto pacifista: non sono stata educata a porgere l'altra guancia, ma casomai a reagire all'offesa, commisurandone la portata: principio che se non erro informa anche la giurisprudenza, e principio che serve a evitare le escalation e le faide: direi che ci può stare, no? Una vignetta è commisurata ad un altra vignetta, e non a fuochi, fiamme, morti, boicottaggi, licenziamenti. Di vignette antisemite è pieno il mondo: non vedo crollare ambasciate, piuttosto vedo gente berciare alla lobby, sbuffare e lamtentarsi a fronte della minima protesta: un uso di due pesi e due misure piuttosto sconcertante, ed è incredibile che non venga neppure percepito.
Passando alla responsabilità morale di un politico che parla di garrotare i gay, o di mandargli il napalm: beh è immensa. (cerca su google news "napalm" e "prosperini")
Il paragone con la blasfemia è insostenibile, perché la blasfemia offende una credenza e non una persona, dileggia ma non minaccia, è in buona sostanza innocua.
A questo proposito ti ricordo - caro ritvan - che la minoranza più offesa in assoluto, addirittura da autorità ecclesiastiche, è proprio la minoranza atea: degli atei si dicono le cose più oscene: che sono la causa della degenerazione morale, di ogni male, di ogni orrore. Non mi risulta tuttavia che nessun ateo bruci ambasciate, cosa che secondo la tua *logica* dovrebbe invece fare.

Palmiro Pangloss ha detto...

Rosa, tra un po' devi far fuori anche questo post.

rosalux ha detto...

Se continua così regalo la password a castruccio insieme a tutto il mio blog. Unico caso di blog suicida nella storia della blogsfera.

Uriel ha detto...

@rosa: fai meglio a fare come fa Ipazia, che modera i commenti del suo blog.

Funziona meglio.

Perche' il killfile e' una disciplina mentale. Oh, yes.

Uriel

rosalux ha detto...

x uriel: mah, ho scaricato haloscan e l'ho caricato nel template, ma mi toglie tutti i commenti scritti finora. Quanto alla moderazione vera e propria, finché si può eviterei. (ma il tuo blog non è moderato, no?)

Ritvan ha detto...

>cerca su google news "napalm" e "prosperini")<

Fatto. Sul blog di Gay TV ho trovato questi due messaggi lasciati - apparentemente - da gay e non contraddetti:

"ATTENZIONE!!!! FALSITA´!!
Ragazzi, questa volta sbagliamo noi!!!
Ho visto la trasmissione,e Prosperini NON ha detto napalm sui gay!!!
Si riferiva (legittimamente) a certi manifesti che a suo giudizio erano offensivi contro il papa!
Io osteggio il papa il vaticano e chiunque ci ostacoli nell´avere dei diritti, ma non e´ con le distorsioni e le piccole grandi menzogne che otterremo i risultati!!!
E la de simone che era in studio sa che e´ cosi´!"
bambolotto77
Brescia

Ma questa notizia da dove l´avete presa? Nel suo sito, www.prosperini.it, ci sono i video del programma che conduce (La destra del nord). Nella putata del 12/03/07 si parla effettivamente di Napal e di gay, ma in due articoli diversi. Il Napal, a quanto dice, dovrebbe essere usato per distruggere i campi di oppio afghani e produrre riso e mais. Sui gay commenta la manifestazione del 10, usa termini da troglodita, ma non dice assolutamente che dovrebbero essere sterminati col Napal!!
Ma gli articoli li scrive Topo Gigio o Sbirulino??"


Vedi, kompagna Rosalu', con le bugie - anche se a fin di "bene" - non si va tanto lontano. E dal MIO set minimo i bugiardi sono esclusi per primi e in blocco, poiché nell'Antichissima Cultura Albanese c'è un detto che recita "La menzogna è la madre di tutti i mali".
Per i trogloditi cazzari, come Prosperini, invece, si giudica caso per caso.
Ciao
Ritvan
P.S. Se un gay (presumo che lo sia)smaschera la bugia che diffama un Prosperini antigay, c'e speranza per il Mondo.

maus ha detto...

temo di essermi perso il meglio...

maus ha detto...

era il post dei pigmei da pasto, vero?

rosalux ha detto...

x maus: nah, un post sul partito democratico, che è stato preso in ostaggio da ritvan e castruccio i quali hanno pensato bene di usarlo come sputacchiera. Sono tornata da Torino che avevo centinaia di post-monnezza da leggere (si minacciano de morte, se sparano e mi tocca spiegare al giudice che non avevo letto i loro post perchè mi sfracellavano le balle).
E così ho suicidato tutto il post.

rosalux ha detto...

x ritvan: yawn, vabbuò, se lo dice un blog ritiro tutto: prosperini non è una merda, è una cacchina.

castruccio ha detto...

rosa: è chiaro che non hai letto e che di quel poco che hai letto hai compreso ancor meno.

Nessuno ha minacciato di morte alcuno: si è discusso, magari violentemente, di questioni giuridiche e, come ritvan ti ha fatto notare, c'erano parecchi spunti normativi, interpretativi e giurisprudenziali-dottrinali, di interesse.

Naturalmente il blog è tuo, ma non mentire sugli eventi.

Chi ha mandato in caciara il blog, poi, è stato proprio mmax: non avendo capito un tubo (da bravo tecnico di pc) ha creduto si trattasse di un discorso sul voto agli immigrati: del resto mmax è quella stessa persona che, per sua ammissione, può dialogare solo su certi temi e solo con determinate persone: gli appartenenti alla "sua" sinistra... al massimo si concede una sana discussione con un rifondarolo. Un duplice limite mentale tutto suo.

rosalux ha detto...

minchia, castù, il concetto era "mi tocca leggere centinaia di post, sia mai che si minacciassero di morte?"
:-( .

Uriel ha detto...

@rosalux: io mio blog non e' moderato per la semplice ragione che c'e' la selezione all'ingresso. Quando un tizio rompe i coglioni, io metto le mani alle rewrite rule di apache e se prova ad entrare , finisce su un sito pornografico. Nessun sito fascista, per dire, puo' linkarmi: se vai sul mio blog da un sito non fascista ci arrivi, se ci vai da un sito che non mi sta a genio (fascisti, indymedia, ecn , etc etc) finisci dritta dritta su un sito porno.

Stessa cosa per /24 di gente che scagazza la minchia, etc etc: non mi faccio problemi nemmeno a ridirigere delle CIDR /8, vedi tu.

In definitiva, il mio blog non e' moderato: c'e' selezione all'ingresso.

Ma per fare questo, devi poter gestire il blog come se fosse uno spazio web qualsiasi, non come si fa con blogspot. Devi cioe' poter caricare RewriteRule di apache.

Con Blogspot non puoi fare la stessa cosa.

Uriel

castruccio ha detto...

Rosa,
ci hai confermato che rimuovi quello che non hai voglia di leggere, comprendere o condividere: troppa fatica.
La stessa fatica che vollero evitarsi i nazisti e l'inquisizione con i loro roghi di scritti. idee diverse, sicuramente ma identiche modalità.

Uriel: ti sopravvaluti credendo che tutta questa gente ambisca a leggerti e, soprattutto a scriverti; Rosa, tuttavia, ha aperto un blog al pubblico, senza moderazione, esponendosi di fatto al web ed alle opinioni altrui; in caso contrario esistono el stanze di discussioni private (dove la daciona entra con nomi, cognOmi ed identità false :-)))PER SUA STESSA AMMISSIONE.

Detto questo, se MMAX riesce a dialogare (!?!?) solo di alcuni argomenti e solo con chi appartiene alla sua stessa area politica, rosa vorrebbe dialogare con tutti e di tutto, ma preferibilmente con chi non le da torto :-)


Io, nel mio angoletto, rido di chi, in mancanza di argomenti passa ad offese e censure; capisco... è più facile rispondere al nazicomunista di turno che entra solo con minacce ed offese e non a chi dimostra e spiega qanto afferma.

basta vedere il modo differente con cui ritvan ha "dialogato" con uriel (leggasi scontro) o con me e Griso: con uriel/mmax ha sempre avuto vita facile, potendo smontare ogni volta con estrema disinvoltura le fregnacce del giorno

con il griso e con il sottoscritto è andato addirittura fuori dei gangheri :-)

Buon fine settimana
buona Pasqua
buon pesach

Il Resto del KARNENU ha detto...

Ad MMax tutto rimane stretto

così si crea un blog su misura, in cui se la canta, suona e balla da solo

si taglia e cuce un partito tutto suo (sinistra per israele) che sia a sinistra ma quella che dice lui


si inserisce in una "congregazione" cucendosi addosso un ebraismo tutto suo perchè anche l'ortodossia (da nn confondersi con l'integralismo) gli rimane stretta

è come un Rotwaler cui sta stretta anche la scatola cranica

Ritvan ha detto...

>minchia, castù, il concetto era "mi tocca leggere centinaia di post, sia mai che si minacciassero di morte?". rosalux<
Evidentemente nel tuo "minimum set" rientra anche dare una diversa spiegazione a posteriori a frasi che originariamente avevano un inequivocabile altro e diverso significato:-)
Tu, cara rosali', sei propensa a dar subito credito alla prima stronzata che una Titti de Simone di turno spara su chi ti sta sulle balle. E quando ti faccio presente che DUE GAY che avevano visto la trasmissione la smentiscono, mi fai dell'ironia del tubero. Decisamente di valori comuni fra noi due ce ne son pochini.

>basta vedere il modo differente con cui ritvan ha "dialogato" con uriel (leggasi scontro) o con me e Griso: con uriel/mmax ha sempre avuto vita facile, potendo smontare ogni volta con estrema disinvoltura le fregnacce del giorno. castruccio<
Castruccio, la tua recensione della prosa del sottoscritto è a dir poco fantasiosa.
1. Con MMAX non ricordo di aver litigato. Se lo ricordi tu, sei pregato di incollare il pezzo. E per favore, non mi dire che c'era nel post "terminato" da rosalu', che sarebbe un po' come chiamare a testimoniare i morti:-)
2. Uriel ha preferito mettere il broncio e guardare altrove: comportamento infantile, da bambino viziato, ma almeno mi risparmia la fatica.
3. Tu e il Griso ogni volta che vi beccavo la buttavate in caciara, da vecchi volponi del "duello virtuale", saltando di palo in frasca. Comunque, chi legge - sicuramente non rosalu':-) - con un minimo d'attenzione capisce subito - malgrado le vostre imprese vetraiole da far invidia a Spiderman - chi ha ragione e chi torto. Di convincervi a desistere dalla vostra islamofobia/xenofobia non c'ho sperato nemmeno per un momento.

castruccio ha detto...

Ritvan
npon diciamo fregnacce: tu dai dell'islamofobo e dello xenofobo solo perchè ho affermato che, a mio parere, 5 anni siano un arco temporale troppo ridotto per concedere la cittadinanza.

Io non ho parlato di islam e non ho fatto distizioni quindi islamofobo è una tua congettura priva di qualsivoglia fondamento.

Xenofobo? per aver espresso la ratio di una legge vigente? per averti spiegato come mai proprio nei primi anni 90 venne elevato il termine da 5 a 10 anni? leggiti i lavori preparatori di quella legge e cerca di rammentare l'incredibile aumento del fenomeno migratorio che solo un anno prima aveva portato alla famosa legge martelli, con relativa sanatoria

Ho anche affermato che l'acquisizione della cittadinanza non è un diritto soggettivo ma un interesse legittimo? razzista e xenofobo io, ma con me il consiglio di stato, i tar e la cassazione italiana...

ma anche la stragrande maggioranza dei paesi mondiali

Ti ho dato del bugiardo e del disonesto intellettuale? io parlavo di paesi del mondo (circa 180) tu saltavi a quelli europei, indicandone SOLO 14 SU 27... allora correggo il tiro: non sei disonesto ma solo ignorante

se, poi, per rispetto alla tua cultura penso che quelle cose le conosci benissimo... è un altro discorso

Ritvan ha detto...

>Ritvan npon diciamo fregnacce: tu dai dell'islamofobo e dello xenofobo solo perchè ho affermato che, a mio parere, 5 anni siano un arco temporale troppo ridotto per concedere la cittadinanza.<
No, per questo ti do solo dello xenofobo. islamofobo te l'ho dato per altre cose. Non approfittare subdolamente del fatto che la rosalu' ha cancellato il chilometrico papiro (lo sapevo che lo faceva per lasciarti cazzeggiare in libertò adesso:-) ).

>Io non ho parlato di islam e non ho fatto distizioni quindi islamofobo è una tua congettura priva di qualsivoglia fondamento.<
Vedi sopra. E maledetta sia la censora alle vongole rosalu'!:-)

>Xenofobo? per aver espresso la ratio di una legge vigente? per averti spiegato come mai proprio nei primi anni 90 venne elevato il termine da 5 a 10 anni? leggiti i lavori preparatori di quella legge e cerca di rammentare l'incredibile aumento del fenomeno migratorio che solo un anno prima aveva portato alla famosa legge martelli, con relativa sanatoria<
Quella "ratio" era e rimane una cazzata e tu stai cazzeggiando. Se il sig. Abu Kwellollah, arrivato nel belpaese nel 1984 ha potuto presentare la sua domandina nel 1989 e vedersela accolta nel 10091 0 nel 1992, non vedo perché il sig. Ritvan arrivato nel belpaese esattamente 10 anni dopo dovrebbe "maturare" il doppio del tempo. O che l'Illuminatissimo Legislatore Italico, dal basso della Sua Infinita Sapienza ha stabilito in anticipo che il sig. Ritvan e due volte meno intelligente del sig Kwellollah? Oppure in quegli anni la Superiore Cultura Italica ha fatto tali giganteschi balzi in avanti, che al sig. Ritvan serve il doppio del tempo per assimilarla? Ma va un po ramengo, va!:-)

>Ho anche affermato che l'acquisizione della cittadinanza non è un diritto soggettivo ma un interesse legittimo? razzista e xenofobo io, ma con me il consiglio di stato, i tar e la cassazione italiana...<
Non dire castruccerie. Tar, Consiglio di Stato e Cassazione non possono metter becco in una legge della Repubblica qualora questa sia inequivocabile, come lo è nel prescrivere quel termine di 10 anni. Solo la Corte Costituzionale lo può. Però, "stranamente" non è stata mai investita della questione.(ti autorizzo a darmi dell'avvocato:-) ).

>ma anche la stragrande maggioranza dei paesi mondiali
Ti ho dato del bugiardo e del disonesto intellettuale? io parlavo di paesi del mondo (circa 180)<
Pertanto ti ho detto che era una falsità. Non ho detto che tu avessi falsificato alcunché, ma fare una media dei paesi del mondo, quando lo sanno anche i bambini dell'asilo che la maggior parte di quei paesi non sono tanto "salubri" sul piano dei diritti umani è cagare fuori dal vasetto.
Ma io mi chiedo a volte se ci sei o ci fai! Ecco, per fare un esempio, se per stabilire la pena più equa per chi ruba forte, facessimo una media fra i paesi come la Cina che ti piantano una pallottola nella nuca (e fanno pagare ai famigliari pure il prezzo della pallottola!), i paesi che praticano il taglio della mano, quelli che appippano un certo numero di frustate e quelli che applicano un certo numero di anni di galera, potremmo forse concludere che tagliando solo un paio di dita al fetente ladro in Italia saremmo a posto? Ma non farmi ridere, ma non farci ridere!

>tu saltavi a quelli europei, indicandone SOLO 14 SU 27...<
1. Perché anche un bambino - che non sia dispettoso come te, però - sa che quegli altri sono usciti pochi anni fa da un regime che aveva ridotto il loro diritto interno a una specie di regolamento da caserma.
2. Perché gli adeguamenti legislativi di quei paesi hanno dovuto per forza di cose concentrarsi su altri aspetti.
3. Perché quei paesi avevano (e ancora hanno) problemi con minoranze etniche,(alcuni, come le repubbliche baltiche, con una massiccia presenza di russi, ex-"padroni") problemi "congelati" per tutta la durata dei regimi comunisti ed esplosi (per fortuna in modo pacifico, tranne che nella ex Jugoslavia), pertanto non era il caso di fare gli strafighi liberali nel concedere cittadinanze a 5 anni.

L'Italia non ha nessuno di quei problemi, il suo backgraund democratico non è assimilabile agli ex-satelliti dell'URSS, pertanto ogni paragone con essi sarebbe ad minchiam. Se non riesci a capirlo, il problema è tutto tuo.

>allora correggo il tiro: non sei disonesto ma solo ignorante<
Se non hao presente quanto sopra, l'ignorante sei solo tu.

>se, poi, per rispetto alla tua cultura penso che quelle cose le conosci benissimo... è un altro discorso<
Infatti, le conosco benissimo. Come conoscevo benissimo il fatto che l'Europa della CEE 50 ANNI FA non era a 12 ma solo a 6:-). Vedi sopra.
Ciao
Ritvan

P.S. Nella fonte da cui ho tirato fuori i dati (Wikipedia), oltre ai 14 paesi già elencati, c'erano indicazioni riguardanti Lituania, Polonia, Rep. Ceca, Slovacchia, Slovenia e Ungheria. Quest'ultima, pur uscita dai carrarmati sovietici e con problemi di minoranze etniche, ha un limite di residenza di 2 anni più basso dell'Italia (ovvero 8 anni). Per gli altri i dati sono incompleti: si menziona il tempo di "residenza permanente", ovvero 5 anni, ma non viene chiarito dopo quanto tempo allo straniero venga concesso tale permesso permanente. Un'altra ragione - se non bastassero le altre - per non inserirli nel computo.

castruccio ha detto...

Quindi ritvan, se ho ben capito
su ben oltre 180 nazioni al mondo tu ritieni civili solo 14, tutte europee

voglio seguiti in tal ragionamento, pur non condividendo le premesse.

Ma, allora, sarebbe corretto paragonare gli istituti aventi natura identica e non diversi istituti.

Una corretta analisi, quindi, dovrebbe partire nel classificare i modi di acquisto e di riacquisto della cittadinanza

e, successivamente distinguerli in acquisto a titolo orignario e derivativo

finendo con la distinzione con la categoria della naturalizzazione, per matrimonio e decorso temporale

bene prendendo quei 14 paesi le cose iniziano a diventare più divertenti

quando si parla di
- REQUISITI MINIMI
- limiti ostativi

ora i requisiti minimi italici, escluso quello temporale, sono davvero i più minimi, essendo richiesto un reddito bassissimo secondo il parametro della pensione sociale minima (2 volte)
in tutti gli altri paesi il moltiplicatore è molto più alto

sui limiti ostativi, poi, non ne parliamo: l'italia è l'nico paese a non pretendere la totale incensuratezza

possiamo quindi affermare che in italia è possibile chiedere DOPO la cittadinanza ma ad un maggior numero di persone

se il numero degli anni venisse ridotto a 5 anzi a 3, (portandolo a quella che secondo te è la media europea) accetteresti che, parimenti, il requisito del reddito fosse portato alla media europea (50.000 euro annui + 3000 euro per ogni familiare)????

se ci si deve adeguare ci si deve adeguare in tutto, non trovi?

accetteresti il requisito della totale incensuratezza richiesto negli altri ordinamenti?

perchè un "fallito" (in senso giuridico) italiano non può votare ed un fallito straniero può acquisire lo status civitatis ed il diritto di voto?

castruccio ha detto...

Ps il tuo errore è credere che sia in vigore solo la legge 91/92
forse ignori che tale normativa non ha abrogato due normative vigenti, sopravvissute parzialmente (aluni articoli) ancora applicabili ed invocabili

Ritvan ha detto...

>Quindi ritvan, se ho ben capito
su ben oltre 180 nazioni al mondo tu ritieni civili solo 14, tutte europee. castruccio<
No, castruccio, quello che dici è frutto del tuo delirio. Ci stanno un sacco di paesi civili e dalla legislazione avanzata nel mondo. Ti posso elencare alcuni esempi (sempre verificabili nel sito della Wikipedia):
1. Australia: 2 anni per ottenere la "carta di soggiorno" + 2 anni di residente permanente negli ultimi 5 anni prima della richiesta di cittadinanza (in pratica un totale di 4-5 anni dall'ingresso legale nel paese)
2. Canada: dopo 3 anni di residenza permanente.
3. Giappone: dopo 5 anni di residenza
4. Islanda: dopo 7 anni di residenza.
5. Israele: dopo 8 anni di residenza
6. Norvegia: dopo 7 anni di residenza negli ultimi 10 anni.
7. USA: dopo 3 anni dal conseguimento della carta di soggiorno.

>voglio seguiti in tal ragionamento, pur non condividendo le premesse.<
E te pareva:-).

>Ma, allora, sarebbe corretto paragonare gli istituti aventi natura identica e non diversi istituti.<
Stiamo paragonando 1 requisito, quello di residenza. Non mi ciulare (sic) nel manico!

>Una corretta analisi, quindi, dovrebbe partire nel classificare i modi di acquisto e di riacquisto della cittadinanza e, successivamente distinguerli in acquisto a titolo orignario e derivativo finendo con la distinzione con la categoria della naturalizzazione, per matrimonio e decorso temporale<
Come già detto, ridetto e stradetto, di quello che si sposa la mignotta tossica o si fa adottare dal vechietto pedofilo:-) et similia nun me ne po' frega' de meno. Tutti sono collegati - in un modo o nell'altro - al jus sanguinis. Stavamo parlando di jus soli.

>bene prendendo quei 14 paesi le cose iniziano a diventare più divertentiquando si parla di
- REQUISITI MINIMI
- limiti ostativi
ora i requisiti minimi italici, escluso quello temporale, sono davvero i più minimi, essendo richiesto un reddito bassissimo secondo il parametro della pensione sociale minima (2 volte)<
E mi pare giusto. Mica mi sono lamentato per quel parametro, io!:-)

>in tutti gli altri paesi il moltiplicatore è molto più alto<
Ecco, gentilmente, non perché io non mi fidi della tua Parola d'Onore di Gentiluoma, ma giusto per par condicio, visto che io ti ho fornito la fonte della Wikipedia, con tanto di URL comodamente consultabile, non potresti fare altrettanto tu per i requisiti pecuniari degli altri paesi UE?

>sui limiti ostativi, poi, non ne parliamo: l'italia è l'nico paese a non pretendere la totale incensuratezza<
Non è vero. Come hai già ammesso, devi far causa davanti al TAR ed eventualmente appello davanti al Consiglio di Stato. Il gioco non vale la candela.

>possiamo quindi affermare che in italia è possibile chiedere DOPO la cittadinanza ma ad un maggior numero di persone<
Aspetto i tuoi dati pecuniari. Per quanto riguarda l'incesuratezza, vedi sopra, la tua è una bufala.

>se il numero degli anni venisse ridotto a 5 anzi a 3, (portandolo a quella che secondo te è la media europea)<
Ma che cazzo deliri??!! Ma se i calcoli dei 14 paesi UE davano una media di 6,6 anni! 5 anni andrebbe benissimo, ma anche 6 o 7 (ossia, 1-2 anni dopo aver ottenuto la carta di soggiorno) non sarebbero uno scandalo. Essere all'estremo, invece, a 10 anni, per un paese che si vanta di essere culla del diritto, dell'accoglienza e bla-bla-bla, quello sì è uno scandalo.

>accetteresti che, parimenti, il requisito del reddito fosse portato alla media europea (50.000 euro annui + 3000 euro per ogni familiare)????<
Fammi avere le cifre e la fonte, poi ne riparliamo.

>se ci si deve adeguare ci si deve adeguare in tutto, non trovi?<
In ogni caso, sarebbe un adeguamento del menga. che c'azzecca, anni col reddito? E' come sommare metri e chilogrammi e dividere per due:-).

>accetteresti il requisito della totale incensuratezza richiesto negli altri ordinamenti?<
Personalmente sono incensurato, sia in Albania che qui. Accetterei il limite ostativo di insensurattezza solo per reati DOLOSI. Per quelli colposi - a meno di recidive - no. Ma questa è solo una mia opinione.

>perchè un "fallito" (in senso giuridico) italiano non può votare ed un fallito straniero può acquisire lo status civitatis ed il diritto di voto?<
Aggiornati miscredente!:-). A tuo esclusivo beneficio, il tuo avvocato di fiducia sul gommone:-) ti annuncia gaudium magnum. L'abominevole norma che prevedeva la perdita del diritto al voto per 5 anni (ma sempre 5 erano?:-) ) è stata cancellata. Vedi «Gazzetta Ufficiale», la n. 12 del 16 gennaio 2006 (Supplemento Ordinario n. 13) dove è pubblicato il testo del decreto legislativo n. 5 del 9 gennaio 2006, che dispone la «Riforma organica della disciplina delle procedure concorsuali a norma dell'articolo 1, comma 5, della legge 14 maggio 2005, n. 80».

>Ps il tuo errore è credere che sia in vigore solo la legge 91/92
forse ignori che tale normativa non ha abrogato due normative vigenti, sopravvissute parzialmente (aluni articoli) ancora applicabili ed invocabili<
Sì, vabbè, invocabili de 'sta minchia. Ammesso e non concesso, ci metti 15 anni di tribunali! Ma lasciamo perdere, che è meglio! E aggiornati, vecchio topo d'archivio di questura, da quando sei in pensione non hai più sfogliato la "gazzetta ufficiale" e si vede!:-).
Ciao
Ritvan

castruccio ha detto...

1) l'unica cosa giusta che hai scritto è quella relativa ai delitti non colposi, quindi condivido

2) non è vero quanto affermi "Come hai già ammesso, devi far causa davanti al TAR ed eventualmente appello davanti al Consiglio di Stato. Il gioco non vale la candela."

ho altresi' scritto che, in parecchi giudicati, il tar, il consiglio di stato ed il tribunale civile, ciascuno per quanto di ragione e competenza hanno statuito che...

3) non riesco a discutere di diritto con chi mi cita wikipeduia :-), acceto invece la citazione della gazzetta ufficiale: ci stiamo avvicinando.

4) grazie per l'informazione: ignoravo totalmente tale riforma come, del resto, conosco pochissimo il diritto fallimentare.

detto questo: perchè isolarmi UNO solo dei requisiti quando sia i requisiti, sia i limiti ostativi, concorrono assieme al potere discrezionale del pa, per la definizione della pratica???

ma, soprattutto, perchè seguiti a confondere jus soli, con la naturalizzazione? sono due istituti differenti!

castruccio ha detto...

"Sì, vabbè, invocabili de 'sta minchia. Ammesso e non concesso, ci metti 15 anni di tribunali"

cazzata!!!
le leggi parzialmente sopravvissute, vengono quotidianamente applicate sia dai comuni sia dai consolati: vds art.16 ordinamento stato civile

è che tu credi che esistano solo due modi di acquisto non derivativo dello status civitatis

se vuoi, te li numero, con piccola spiegazione :-))))

Ritvan ha detto...

>in parecchi giudicati, il tar, il consiglio di stato ed il tribunale civile, ciascuno per quanto di ragione e competenza hanno statuito che...<
Hanno statuito de 'sta minchia. Vai al sito del ministero degli interni e vedi che viene chiesta l'incensuratezza più totale". Oh, certo, poi puoi fare causa, dove il tuo avvocato citerà tutte 'ste belle sentenze e magari potrai anche vincere la causa, dopo 6-7 anni e un sacco di soldi spesi. Ma il gioco non vale la candela. Ecco perché i non incensurati preferiscono sposarsi per finta la mignotta tossica, per poi divorziare. Costa meno (e si paga anche in natura, visti i soggetti coinvolti) ed è mooolto più rapido.

>ma, soprattutto, perchè seguiti a confondere jus soli, con la naturalizzazione? sono due istituti differenti!<
Non dire castruccerie! Jus soli e jus sanguinis sono solo due principi giuridici. Il primo si applica all'aquisizione della cittadinanza per naturalizzazione, ma non solo, anche per i bambini nati in italia da genitori stranieri e residenti fino al compimento del 18-esimo anno di età (la lettera e il numero nella legge te le trovi da solo, vero?:-) )
Il secondo, si applica p.es. al tris-tris-tris nipote di Gennarino Cacacace emigrato in Argentina nel 1840, che non ha visto l'Italia nemmeno in cartolina.
Poi, ci sono i casi "misti" (numeri e lettere li trovi sempre da solo), come quello del sullodato fresco sposo della mignotta tossica ecc., ecc.


>se vuoi, te li numero, con piccola spiegazione :-)))) castruccio<
Eh, numerali, tanto per curiosità.

castruccio ha detto...

Contro due sole cose è inutile dialogare

contro la malafede
contro la stupidità

ora, ti ritengo estremamente intelligente e, personalmente, mi sei anche molto simpatico (internettianamente parlando). Stimo la tua cultura e preparazione e l'uomo che c'è dietro
condivido anche parecchi dei tuoi punti di vista

fatte queste premesse

ti ho scritto, più vlte, che non esistono solo questi due principi giuridici

questa sera, ti accontenterò!!! anche se sono convinto che pur di non cedere....