mercoledì 4 aprile 2007

welcome home

Oh, cazzo, sto via tre giorni e trovo il blog che è un lupanare de freak e troll incazzati, trombate virtuali, nani e ballerine e quel che è peggio la mia webcam preferita - la mia privata finestrella sull'antartico - quella che mi ha confortato nelle lunghe notti invernali china sul lavoro (come il Piccolo Scrivano Fiorentino) con le sue aurore infinite dai colori cangianti, quella
che da un po' di tempo s'andava rabbuiando dandomi il brivido di assistere in diretta alla lenta discesa della eterna notte antartica, beh, me la ritrovo così:

Insomma, è passato un tizio, e l'ha girata verso l'interno della base.
Fine dei giochi.
E il bello è che continua ad aggiornarsi ogni minuto sul binocolo, eh?

5 commenti:

dacia ha detto...

Ammetto di essre un po' freak, ma guarda che trattavasi della classica dialettica anti-filoliberista. Si stava tentando di esserti d'aiuto nella risoluzione de tuo dilemma elettorale.

Dacia, semicolpevole ma anche semiinnocente

Uriel ha detto...

"Oh, cazzo, sto via tre giorni e trovo il blog che è un lupanare"

E poi aveva paura di me.... :P

Uriel

Anonimo ha detto...

Ciao rosetta bentornata.
Ho un nuovo amico si chiama Castruccio...non lo bannare per favore, stiamo per farlo dichiarare Patrimonio dell'Umanita' dall'Unesco.

MMAX

Bilbao ha detto...

Non mi dire che alle pareti hai quella carta da parati da kinderheim di paese!!!!
Dimmi che è casa della portiera, dai dai dai ti supplico, dimmelo!

rosalux ha detto...

bilbao, quello è l'interno della base antartica la cui webcam io ho installato su google! e non per vedere la carta da parati, ma per vedere l'antartico: l'è ben per questo che protestavo.