sabato 7 aprile 2007

from padania con amour

clicca la foto per ingrandirla:

"La nostra Bassa non è di certo rinomata per le sue qualità climatico-ambientali, che anzi risultano presentare spesso e volentieri un carattere piuttosto difficile, basti pensare alle proverbiali nebbie invernali di questi luoghi. Ma secondo una consuetudine alla quale i racconti di Giovannino Guareschi ci hanno abituato, questo territorio è anche capace di riservare delle sorprese paesaggistiche singolari. E’ il caso di un albero di ciliegio che da alcuni anni è ospitato fra le mura di una casa diroccata, in località San Rocco, a Roccabianca. Lo strano fenomeno assume un fascino particolare proprio nel periodo primaverile, quando la fioritura sui rami dà vita ad una curiosa fusione fra l’ambiente naturale e la chiara impronta di una tradizione contadina dalle radici antiche."

Un lettore di Mondo Piccolo


2 commenti:

nir hudim ha detto...

bella foto!

rosalux ha detto...

sì: io poi sono presa da conati di invidia per tutti questi campagnoli garruli che si scambiano consigli sui ciliegi sui blog. (vedi Ipazia)