sabato 31 marzo 2007

bagnasco gnurant

A proposito di "set minimo di valori", c'è chi spera di imporre il suo personale set affatto minimo e ancor meno negoziabile.
A proposito, chi prova a spiegargli, a Bagnasco, che l'incesto tra adulti consenzienti è perfettamente legale, in Italia? [hat tip D'Itri]

10 commenti:

Uriel ha detto...

Guarda, sono felicissimo di questo papa e di bagnasco: perderanno consenso con una rapidita' incredibile. E' la volta buona che ci si toglie dai maroni i papaboys.

Anzi, spero che i guelfosauri diventino sempre piu' antipatici, petulanti, invadenti, fastidiosi.

Uriel

castruccio ha detto...

Cara Rosa

non è affatto vero che l'incesto fra adulti sia legale! E' previsto e punito dal codice vigente a condizione che ne scaturisca "pubblico scandalo"

insomma se si viene scoperti si è puniti ex art. 564 ... se si viene scoperti :-) come del resto avviene anche per gli altri reati

da 2 ad 8 anni fra maggiorenni

=============

ti ricordo, infine, che le parole di un ecclesiastico - che prima di tutto è un uomo ed un cittadino italiano - riguardano solo i cattolici e non tutti gli altri: non viviamo in una teocrazia, bensì in una democrazia, dove anche i preti hanno diritto di parola

dacia ha detto...

Niente da fare. per il momento non riresco a rispondere adeguatamente al tuo pezzo. Mi vengono solo cose pensose alla Hobbes.


Amen.

Quindi, niente blogwar, niente piscina di fango (né di gelatina alla pesca). Anche, se alla fine, ti ho citata. Sai, sono un po' stronza.

Mi dispiace, davvero, averti "attaccato le piattole". Faremo più attenzione la prossima volta.

Santo antitroll, aiutala tu.

Dacia

rosaluc ha detto...

x Catruccio: L'incesto - se non dà pubblico scandalo - è legale. E allora? Che significa paventare che *domani* l'incesto sia legalizzato, quando oggi non è proibito, tranne che quando dà scandalo?
Credimi, non mi piace cancellare i post, non mi toccano le flame, anche pesanti ma il flooding non lo reggo: cerca di essere un po' meno incontinente, per favore: 4 post per ripetere lo stesso concetto sono veramente troppo.
x dacia: per scannarci non mancherà occasione, tranqui. :-)

dacia ha detto...

Seeeee, seeee, Rosa, ma sotto Pesach univi l'utile al dilettevole, in fondo sono una bambinona.

Dacia

filomeno ha detto...

ma soprattutto spiegategli che la pedofilia è altra cosa rispetto agli adulti consenzienti!!

filomeno ha detto...

OT, il pane azzimo lo mangiano anche i cattolici a Pasqua

ciao

castruccio ha detto...

Sora rosa, vedo che non solo rimuovi i post ma anche le risposte

hai scritto una fregnaccia, prendine atto

"x Catruccio: L'incesto - se non dà pubblico scandalo - è legale. E allora? Che significa paventare che *domani* l'incesto sia legalizzato, quando oggi non è proibito, tranne che quando dà scandalo"

non è che l'incesto NON SIA PROIBITO quando manchi il pubblico scandalo...
è che non viene PUNITO
che è giuridicamente una cosa differente

in giurisprudenza si chiama "condizione di punibilità"

Se proprio si vuole essere precisila dottrina e la giurisprudenza degli ultmi decenni ha altalenato fra condizione di procedibilità e di punibilità

io protendo per la seconda tesi per svariate ragioni

trattasi di reato a fattispecie complessa e progressiva, ma il discorso è lungo

in sintesi, ma solo in sintesi si può dire che l'incesto E' REATO ma che per esserci punizione... deve scaturirne scandalo.

Non confondere, quindi, i termini.


Abbiate la modestia di saper riconoscere i vostri errori, soprattutto quando parlate di argomenti che non vi appartengono

castruccio ha detto...

Rosa,
ps
qusto è solo per te, puoi anche rimuoverlo...

la tua condotta mi rafforza l'idea (che già ti scrissi) del perchè una come la valent, riesca a tenerti testa e surclassarti ogni volta... ed è tutto dire!

Qualcuno disse che sono i nostri nemici a "definirci": ecco, basta guardare i tuoi "onorevoli nemici" per definirti.

Ritvan ha detto...

Caro castruccio, secondo me in punta di diritto hai ragione tu, ma in punta di...fatto ha ragione la sora Rosa (a proposito, vicino a casa mia c'è un bel ristorante con questo nome. E si mangia benissimo.). E' la solita situazione italica ispirata al "peccato celato-mezzo perdonato":-). Infatti, come potrebbe "dare scandalo" la coppia incestuosa maggiorenne fratello-sorella, padre-figlia and so on? Solo trombando in pubblico, immagino:-). Ecché son fessi?
Mi somiglia un po' alla legge Bossi-Fini (su cui io mi accanisco con la stessa tua frequenza di quando parli delle famosissime sentenze favorevoli all'IADL:-) ), la quale - dicono i suoi adulatores - garantisce in punta di diritto l'ingresso in Italia agli extracomunitari che hanno un contratto di lavoro. Se non ché, anche i bambini dell'asilo sanno che un imprenditore con almeno due grammi di sale in zucca manco morto farebbe un contratto di lavoro a una persona che non ha mai visto in faccia, foss'anche il migliore amico del fratello, figuriamoci a uno zulù che sta dall'altra parte del mondo. Pertanto, in punta di fatto, il povero zulù se la pija in der cu'!
Ciao
Ritvan
P.S. Io non so come vengono definite dalla Dottrina e dalla Giurisprudenza simili dicotomie. Ma in volgare so benissimo che si chiamano "prese pei fondelli".